Osvaldo Supino arriva ai Magazzini Generali

di

Amato, odiato, sostenuto, vituperato, chi è veramente Osvaldo Supino? Lo abbiamo chiesto direttamente a lui in occasione della sua performance ai Magazzini Generali sabato 20 giugno

2326 0

Intervistiamo Osvaldo Supino talento emergente del panorama pop italiano (anche se canta in inglese) pochi giorni prima della sua attesa performance ai Magazzini Generali nell’ambito di “Pour Homme”, la serata gay milanese più seguita. Osvaldo Supino 24 anni da Torremaggiore (FG). Si legge nella sua biografia talento carisma e tanta determinazione. Mister 100.000 utenti unici mensili sul suo sito ufficiale www.osvaldosupino.com

Amato, odiato, sostenuto, vituperato, chi è veramente Osvaldo Supino?

Un ragazzo come tanti con un grande sogno e con tanta passione per la musica. Ho iniziato da piccolissimo, Ho studiato molto, e fatto molte esperienze che mi hanno fatto crescere e capire sempre più quanto la musica è importante per me.

Come esplode il fenomeno Osvaldo Supino?

Non mi piace il termine ”fenomeno”, mi sa tanto di “fenomeno da baraccone”. Ho semplicemente seguito la mia passione facendo più esperienze possibili. Dopo la maturità mi sono trasferito a Milano e per caso il mio demo è capitato nelle mani di Alfredo Cerruti, mio ex produttore. Allora le cose hanno iniziato a girare diversamente, in maniera molto più seria e concreta.

Sappiamo che hai avuto 2 nominations ai Bt People Choice Awards. Sei un fenomeno soprattutto web mediatico come Lily Allen, come ritieni sia stato possibile tutto questo?

E’ nato tutto per caso, ho costruito un sito internet molto carino. Ho pubblicato la mia biografia, alcuni video, i servizi fotografici fatti da un fotografo amico e da li il sito è stato notato da personaggi della rete che hanno scatenato un passaparola pazzesco. Perciò sono arrivati i click, le migliaia di visite e poi le nomination ai Bt People Choice Awards che mi hanno portato ulteriore visibilità.

Visto che sei un fenomeno internet qual è stato l’episodio più curioso nel quale ti sei imbattuto via web? E quale quello che ti ha fatto comprendere che questo fenomeno stava esplodendo anche nella vita reale?

Una mail di un ragazzo che mi diceva di provare piacere sessuale guardando un mio video. Nella vita reale invece in un parco divertimenti ho notato che delle persone che mi osservavano particolarmente e parlavano di me. Tutto normale fino a che non hanno fatto il mio nome e si sono avvicinati per conoscermi dicendo di essere miei fans.

Leggendo i tantissimi commenti della rete sul tuo conto si ha un’idea contrastante del tuo personaggio. Come mai Osvaldo Supino divide?

Forse perché la gente pensa che la mia immagine sia troppo “perfetta” per la mia effettiva notorietà, o forse perché rifacendomi a personaggi famosi come Britney appunto, ne eredito questa sorta di odio/amore dalle persone. Ma in realtà non c’è nulla di costruito, io sono esattamente come mi vedete.


Sembra che il personaggio nel tuo caso abbia già messo in ombra l’artista. Cerchiamo di parlare di musica. Come la definiresti?

Giovane, fresca  e un po’ diversa rispetto a quello che di solito un artista italiano scrive o interpreta.

In che senso ritieni la tua musica diversa?

Proprio nella lavorazione. Si inizia spesso da un loop invece che da una melodia ben precisa come succede invece per i pezzi italiani.

A proposito della serata,  qualche anticipazione sulla tua performance?

Presenterò il mio nuovo singolo “Work that body”. Con me sul palco ci saranno dei ballerini e altre cose divertenti. Sono molto entusiasta di tutta la situazione. E’ la prima volta che canto in una discoteca importante come i Magazzini Generali.

Quindi una partecipazione in un palco importante come i Magazzini Generali e poi?

Ancora promozione tramite le radio che mi supportano e altre performance live. E poi sto lavorando a un progetto molto importante, ma per ora preferisco non dire nulla!


Scaramantico?

Tanto! Come non potrei, sono pugliese!

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...