SEMPLICEMENTE BELLO

di

Luca Madonia, amore d'autore

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
623 0
623 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


C’era una volta un’Italia che voleva essere Europa e non ce l’ha fatta, come si lamentava Ivan Cattaneo qualche settimana fa… (clicca qui)

Luca Madonia arriva col silenziatore da quest’Italia di ricerca musicale impeccabile (Faust’O, Krisma, Garbo, Gaznevada) di cui è stato un fratello minore (dal punto di vista dell’età).

E’ l’Italia lontana dal Vaticano, con Bologna capitale, dove agli eventi generati dalla fucina del DAMS erano di casa i Talking Heads, Brian Eno, i B52’s. Poco dopo abbiamo conquistato il Cassero, do you remember? Roba da non credere nell’era dei Lunapop

Chi ha fermato gli anni ’80? Le bombe sui treni? Le cariche della polizia? L’AIDS? Il Vaticano? Boh.

Comunque, poiché la speranza è l’ultima a spegnere la luce (absolutely fabulous forever) dagli ’80 meno commerciali di tutti, lo splendido Luca Madonia rompe l’isolamento e arriva again per fare danni al nostro cuore.

"La Consuetudine" è un disco assolutamente laterale della scena musicale italiana odierna, per un’etichetta battagliera, Storie di Note. Eppure è qui. Elettropop per elezione, sintetico (nel senso doppio di conciso ed effettato, un po’ dandy, elegante. Luca divide la scena con ospiti d’eccezione, siciliani e aristocratici pure loro: Franco Battiato (yes, Sir) e Carmen Consoli.

Così "La consuetudine" ha ricevuto l’attenzione necessaria per diventare un brano suonato nelle radio italiote (incredibile!) e con la voce della passionale Carmen "Meravigliandomi del mondo" non ha bisogno di effetti speciali: pura e incontaminata poesia.

Con i Denovo a suo tempo e con Luca Madonia oggi abbiamo fatto strada insieme: davanti a tanta poesia, viene da fantasticare che in un lontano futuro gli uomini che amano gli uomini o le donne che venerano le donne comporranno canzoni così belle usando il maschile e il femminile per celebrare l’onore del loro amore. Per ora ringraziamo del"La consuetudine".

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...