Tiziano Ferro: il nuovo album parlerà di amore gay?

di

Tiziano Ferro, dopo il coming out nel 2010, ha smesso di scrivere testi a tematica gay. Nel prossimo disco in uscita ritroveremo l'amore omosessuale?

14122 4

Nel 2010 Tiziano Ferro fa coming out: nel libro “Trent’anni e una chiacchierata con papàdichiara apertamente di essere omosessuale. Da quel giorno, il Tizianone nazionale smette di scrivere canzoni a tematica gay.

Certo, la mia potrebbe essere solo una provocazione, eppure studiando i testi di Tiziano Ferro pre e post 2010 si nota un certo cambiamento semantico. Prima di proseguire devo fare una piccola precisazione: fino al 2010 (appunto) ero un superfan di Tiziano Ferro. Non perdevo un’uscita del disco, andavo ai concerti (nei palazzetti e non negli stadi, bei tempi) e sapevo a memoria ogni singolo testo. Come me, molti di voi avranno riconosciuto nei testi dei dischi vecchi – “Rosso Relativo” e “111” in particolare, ma anche in “Nessuno è Solo” e “Alla Mia Età” – qualcosa di familiare. Detti e non detti, immagini, metafore che parlano delle difficoltà che una ragazza o un ragazzo avevano (e ancora hanno) nel vivere il proprio orientamento sessuale “differente” dall’eterosessualità.

Xverso, fin dal primo ascolto, fa trillare a tutto volume il gaydar. Un testo che gioca con lo scambio dei ruoli, insertivo e ricettivo che si combinano, si mescolano, per finire il tutto con una punta di autogiudizio malcelato: Tiziano si definisce un perverso, appunto. “Tutto il giorno e anche la notte | Il tuo pensiero è qua e mi fotte“: senza alcuna vergogna, fin dalle prime battute, Tiziano si espone sereno all’essere “fottuto”. Che parli di un maschio appare pacifico dal passaggio “mi sorride perverso“, al maschile. Nel testo, qua e là compaiono anche delle figure collegabili al mondo del BDSM: “Stringimi forte il petto […] E sgridami se ho torto e dopo | Uno a me uno a te | Uno a tutti e due“.

E ancora, in Rosso Relativo Tiziano racconta la difficoltà di dover celare il proprio orientamento, di potersi esprimere solo la notte, per poi dover rimettere i panni del cantante etero che fa girare la testa a madri e figlie “Forza amati per questa sera | Che domani torni in te ma | Non ti diverte perché | Vuoi qualcosa di più facile“. Fino al testo di Scivoli di Nuovo, dove Ferro prepara il terreno per il prossimo coming outConti ferito | Le cose che non sono andate come volevi | Temendo sempre e solo di apparire peggiore | Di ciò che sai realmente di essere | Conti precisi per ricordare quanti sguardi hai evitato | E quante le parole che non hai pronunciato | Per non rischiare di deludere“.

Testi, quelli precedenti al 2010, che raccontano degli amori di Tiziano Ferro per quegli uomini che ha conosciuto, frequentato e, forse, dovuto lasciare per la carriera: per mantenere l’immagine. Dopo il coming out, questo scenario lascia il posto ad altri temi, più piatti, più neutri. Tiziano pubblica un solo album inedito “L’amore è una cosa semplice“. I testi parlano in modo “romantico” di un amore “idealizzato”, che appare lontano, poco personale. Nel singolo omonimo all’album, Tiziano parla di un “amore semplice“, appunto, in contrapposizione a quell’amore pre coming-out complesso, elaborato e a tratti difficile. Quell’amore semplice, invece, è di una figura non più “versatile”, ma dominante, quasi patriarcale. “Questo sono io | E sono io nell’attimo in cui ho deciso | Che so farti ridere ma mai per caso | Sono io se ritorno e se poi vado“. Non c’è più la coppia, anche se “mascherata” con pronomi femminili, come accadeva nei testi degli album precedenti. Tiziano appare, nel disco, da solo.

Leggi   Ex neonazista fa coming out: "Sono gay e di origini ebraiche"

A riprova che Tiziano è rimasto solo – ironicamente nell’album seguente a “Nessuno è solo” – ne “L’Ultima Notte al Mondo” il cantante parla di amore e coraggio, ma a un interlocutore inesistente, inconsistenteIl tuo sorriso dolce è così trasparente che dopo non c’è niente | È così semplice, così profondo che azzera tutto il resto e fa finire il mondo | E mi ricorda che il coraggio non è come questa neve“. Se prima si mascheravano le storie omosessuali usando pronomi e nomi femminili – oh, Paola! ora che il velo è squarciato, Tiziano non parla più delle proprie storie. Ora i suoi testi sono neutri.

tiziano-ferro

Il 2 dicembre prossimo Tiziano Ferro pubblicherà il nuovo album “Il Mestiere della Vita: attendo Tiziano al varco. Non mi aspetto un Immanuel Casto in chiave soft-pop, ma mi domando: tornerà a parlare delle proprie storie d’amore, rievocherà i fantasmi della vita passata per risolverli in strofa? Restiamo in attesa.

Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...