Grande Fratello Vip, Alfonso Signorini contro l’omofobia di Marco Predolin e Giulia De Lellis: i video

di

Puntata ad alta tensione al Gf Vip, con l'omofobia all'interno della casa a lungo sopportata finalmente messa alla gogna da autori e conduttori.

Gf vip
10646 3

Tanto tuonò che piovve, finalmente. Dopo settimane d’attesa e non pochi episodi di indifendibile omofobia, il Grande Fratello Vip ha costruito l’intera quarta puntata andata in onda su Canale 5 sui ripetuti scivoloni in cui sono incappati i suoi concorrenti.

Marco Predolin, squalificato per aver bestemmiato e non per aver a lungo deriso  le persone omosessuali, è stato ‘processato’ in diretta tv da Alfonso Signorini, che ha cercato di aprirgli gli occhi mostrandogli come, quanto e dove ha sbagliato. L’ex conduttore ha provato a difendersi trincerandosi dietro la maschera della goliardia, accusando gli autori di averlo ‘crocifisso’, di aver pennellato i lineamenti di un personaggio irreale, se non nella finzione del reality tv. Sbagliato, perché quanto detto da Predolin è stato visto da milioni di italiani, per settimane, rimbalzando sui social e guadagnando sempre più indignazione. A detta dell’ex Talpa non sarebbe ‘normale’ vedere due uomini baciarsi, così come un matrimonio same-sex sarebbe paragonabile ad un’unione tra un uomo e il suo cane. Follie che il Grande Fratello avrebbe dovuto prendere di petto da subito, punendo il proprio concorrente, alla fine della fiera auto-eliminatosi per una bestemmia di troppo. Perché nell’ipocrita Italia cattolica tutto può essere sopportato,  digerito, cancellato, ma non una bestemmia.

La trasmissione è poi proseguita con una seconda eliminazione, che ha visto Carmen Di Pietro tornare a casa dopo aver perso lo scontro diretto al televoto con Daniele Bossari, ed un altro momento di enorme tensione. Giulia De Lellis, che ha più volte vomitato porcherie di stampo omofobo nel corso delle ultime settimane, è stata duramente attaccata da Alfonso Signorini, esploso di fronte alla strafottenza della concorrente come mai accaduto prima. La tensione è salita dinanzi all’ormai tristemente famosa clip in cui Giulia confessava ai compagni d’avventure di ‘regalare‘ la sigaretta a quei gay e/o drogati che in discoteca le chiedono  un tiro, perché ipocondriaca e spaventata dalle possibili malattie. La stessa De Lellis ha domandato a Simona Izzo, solo pochi giorni fa, se fosse stata attenta dal bere l’acqua da una bottiglietta utilizzata da una sua amica sieropositiva, dopo aver inoltre esternato opinioni omogenitoriali secondo cui i ‘figli dei gay diverrebbero omosessuali‘.

Un carnet di assurdità troppo a lungo passate inosservate, fino a traboccare in diretta tv.

‘Sei ignorante, leggi di più nella vita. Sei ignorante, ignorante, leggi, leggi i libri, leggi i libri che ti fanno bene invece che sparare cazzate. Non ti permetto di sparare cazzate, stai zitta‘.

Un Signorini che non ha evidentemente retto all’ondata di omofobia proveniente dalla Casa, nelle settimane precedenti nascosta sotto il tappeto ed oggi tracimata in tutta la sua forza televisiva. La speranza, visto quanto accaduto, è che i concorrenti rimasti in gioco facciano tesoro degli errori ripetutamente commessi, smettendola di vendere omofobia a buon mercato h24.

Leggi   GF Vip, la vittoria di Bossari ci salva dal trionfo del degrado
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...