TEST: app incontri gay, che tipo sei? Scoprilo ora!

di

Secondo uno studio un terzo dei millennials utilizza le app quasi esclusivamente per incontri sessuali occasionali. E voi?

CONDIVIDI
1 Condivisioni Facebook 1 Twitter Google WhatsApp
17526 0

Le app per incontri sono ormai diffusissime, sia tra gay che tra etero: secondo uno studio di Blend, un terzo dei millennials possiede un account e utilizza le app quasi esclusivamente per incontri sessuali occasionali. Con tutto ciò che ne deriva: sexting (termine utilizzato per definire una chattata spinta), invio di foto hard, disattenzione su lavoro e studio. Sempre secondo lo stesso studio infatti, si va da un minimo di utilizzo di una volta a settimana a un massimo di 5.084 click sul proprio profilo: lo spettro di variabili è molto ampio.

Si incontrano tantissimi “tipi umani” su queste app, dai profili anonimi a quelli che inviano foto finte, dal pervertito all’inconcludente, dal bono irraggiungibile al cesso insistente. E voi a che tipologia appartenete? Come vi comportate sulle app? Provate a scoprirlo attraverso questo test!

Leggi   Appuntamenti su Grindr, in Olanda due raid omofobi in pochi giorni
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...