Bermuda, abolito il matrimonio gay sei mesi dopo averlo legalizzato

di

Sei mesi dopo la legalizzazione da parte della Corte Suprema, il Governo delle Bermuda ha cancellato il matrimonio egualitario.

8840 0

Sei mesi fa la Corte Suprema delle Bermuda, arcipelago britannico che comprende circa trecento isolotti corallini, legalizzava il matrimonio egualitario al termine di una lunga battaglia portata avanti da Winston Godwin e dal suo fidanzato canadese Greg DeRoche.

Dopo sei mesi di polemiche, un disegno di legge voluto dal Governo ha di fatto abolito le nozze same-sex, sostituendole con delle unioni civili. 24 i voti a favore e solo 10 i contrari, per un disegno di legge che fortunatamente non cancellerà i matrimoni gay nel frattempo celebrati da maggio ad oggi. Mesi in cui persino le navi da crociera che fanno tappa nell’arcipelago avevano iniziato ad officiare cerimonie nuziali tra persone dello stesso sesso, ora ‘retrocesse’ a ‘partnership’.

Lawrence Scott, volto del Partito laburista progressista (PLP), ha dichiarato che il disegno di legge dà “alla comunità LGBTQ i vantaggi che chiedeva“, mantenendo intatta “la tradizionale definizione di matrimonio“. Aggiungendo, infine: “Così com’era, potevano andare incontro al ‘matrimonio’ ma senza i suoi benefici. Dopo questa legge avranno anche i benefici e non solo il concetto di matrimonio. I benefici sono ciò che i gay vogliono veramente“.

La ministra degli affari interni Patricia Gordon-Pamplin ha invece attaccato il disegno di legge, nel corso delle 5 ore di dibattito parlamentare, sottolineando la discriminazione nei confronti delle persone omosessuali. D’altronde il matrimonio egualitario era diventato un diritto a tutti gli effetti, esistente, ora incredibilmente cancellato.

Leggi   Australia, Craig e Luke sono la prima coppia gay ad essersi sposata
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...