Concluse le riprese di Boy Erased, il film gay più atteso del 2018

di

Tratto dal romanzo di Garrard Conley, ha un cast strabiliante: Nicole Kidman, Russell Crowe e Lukas Edges.

Boy erased
6302 0

Si sono concluse ad Atlanta (Georgia) le riprese del film gay più atteso del 2018, Boy Erased di Joel Edgerton.

Un dramma famigliare tratto dal romanzo Boy Erased: a memoir of identity, faith and family di Garrard Conley, è lo struggente diario che racconta l’esperienza di vita dell’autore, figlio di un pastore Battista dell’Arkansas costretto a una terapia cosiddetta “riparativa” quando costui scoprì la sua omosessualità. Benché maggiorenne – all’epoca aveva 19 anni – Garrard venne minacciato dai genitori che lo avrebbero isolato dalla famiglia e dagli amici se non avesse accettato il programma di ‘riabilitazione eterosessuale’ dal titolo Love in Action e costituito da dodici tappe.

Il cast di Boy Erased si è messo insieme in un modo che io avrei potuto solo sognare – ha dichiarato il regista anche autore della sceneggiatura – Abbiamo riunito un incredibile insieme di attori. Sono entusiasta di lavorare con un tale gruppo di artisti, nuovi o affermati, per portare la storia di Garrard sullo schermo.  Ringrazierò sempre Garrard per essersi fidato della mia passione nei confronti della sua storia di vita. Non posso pensare a una ragione migliore per tornare dietro la macchina da presa”.

In effetti il cast è strabiliante: nel ruolo di Garrard troviamo il candidato ventenne all’Oscar per il dolente Manchester by the Sea, Lukas Hedges, e in quello dei genitori nientemeno che Nicole Kidman, la madre Nancy, e Russell Crowe, il pastore battista Marshall.

In ruoli minori troviamo Xavier Dolan, Joe Alwyn e lo stesso Joel Edgerton nei panni di Victor Sykes, il capo-terapista del programma di ‘conversione’. La direzione della fotografia è firmata dal catalano Eduard Grau, autore delle splendide luci di A Single Man.

Ho lavorato con molte persone – ha dichiarato lo scrittore Garrard Conleyper assicurarmi che la mia storia e la storia di altre persone omosessuali che hanno sofferto per la terapia di ‘conversione’ non risultasse stereotipata né trita e ritrita. Mi è stato chiesto di scrivere la sceneggiatura e ho declinato, sapendo che la mia storia sarebbe stata raccontata meglio da qualcuno con l’occhio per il film, il regista. Non posso non mettere in evidenza quanto sono stato comunque coinvolto nel processo di scrittura: ogni bozza mi è stata inviata subito, e sebbene le bozze possano cambiare, ritengo che potranno solo migliorare. La squadra sta lavorando duro perché rendere giusta questa storia”.

Lasciatemi chiarire – aggiunge Conleyal momento attuale la mia storia non è stata ‘eterizzata’. Questa è la mia storia, e sono stato coinvolto in ogni fase del processo. Altre persone coinvolte nella mia storia sono state consultate. Il regista è venuto a trovare la mia famiglia e ha cenato coi miei genitori. È stato uno dei più grandi onori della mia vita il fatto che questa storia sia stata presa così sul serio, e venga raccontata da persone molto talentuose”.

Boy Erased uscirà negli Stati Uniti a settembre 2018 dopo una possibile anteprima a maggio durante il Festival di Cannes.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...