Call Me By Your Name, Aciman sempre più incerto sul sequel: “Non so se dicevamo sul serio”

di

Lo scrittore inglese frena dopo le parole di apertura lanciate subito dopo l'uscita del film da Luca Guadagnino.

call me by your name
CONDIVIDI
119 Condivisioni Facebook 119 Twitter Google WhatsApp
5534 0

Annunciato, ipotizzato, rinnegato: il secondo capitolo di Call Me By Your Name ora è messo in dubbio da André Aciman.

Il tanto annunciato secondo capitolo forse, alla fine, non si farà. Dopo il successo internazionale di Call Me By Your Name, André Aciman, lo scrittore del libro da cui è tratto il film di Luca Guadagnino, ha raffreddato le speranze dei fan che sognavano un riavvicinamento tra Elio e Oliver.

Il regista italiano era stato il primo a proporre un proseguimento della storia d’amore portata sul grande schermo da Armie Hammer e Timothée Chalamet, ipotizzando persino un inizio bollente nelle prime scene del nuovo film. Nonostante in effetti nel libro di Aciman ci sia un proseguimento del rapporto tra i due, le possibilità di una trasposizione cinematografica sembrano diminuire.

chiamami col tuo nome
I protagonisti del film Armie Hammer, Timothée Chalamet e il regista Luca Guadagnino.

“Ho parlato con il regista e gli piacerebbe girare un sequel, ma ha diversi progetti in corso e lo stesso vale per me – ha spiegato Aciman al Sydney Morning HeraldStiamo un po’ flirtando su questo sequel, ma non so se facciamo tutti sul serio. Abbiamo detto di sì, ma non saprei, non ne siamo sicuri”.

Se i due protagonisti hanno salutato con entusiasmo la possibilità di lavorare di nuovo insieme, i fan in realtà sono sembrati più divisi. Non sono pochi infatti quelli che temono che un sequel possa sminuire il senso di impotenza e il dolore per la perdita vissuto da Elio al termine del film. Spetta ora a Guadagnino e ad Aciman decidere se provare a ripetere l’ammaliante racconto di Chiamami Col Tuo Nome.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...