Jessica Platt, giocatrice di hockey canadese fa coming out: ‘sono un’atleta transgender’

di

Nata nel corpo sbagliato prima di trovare una salvifica via d'uscita, l'atleta Jessica Platt ha fatto coming out sui social.

CONDIVIDI
51 Condivisioni Facebook 51 Twitter Google WhatsApp
2155 0

Jessica Platt è una giocatrice dei Toronto Furies, squadra di hockey femminile canadese, che ha giocato l’intera stagione passata da titolare. In un post Instagram pubblicato giovedì pomeriggio, un po’ a sorpresa, la 28enne Platt ha fatto coming out.

Perché Jessica è nata nel corpo sbagliato, quello di un uomo, prima di trovare una salvifica via d’uscita.

‘Dopo averci pensato a lungo, voglio annunciare che sono un’atleta transgender. Sono abbastanza fortunata da poter vivere la mia vita come chi sono destinata ad essere, così come posso portare avanti la mia passione e continuare a giocare lo sport che amo. Con il supporto della mia famiglia, dei miei amici, del CHWL e dei Toronto Furies, sono in grado di vivere il mio sogno pur rimanendo fedele a me stessa. Spero che altri possano essere fortunati come me, sia ora che in futuro. Voglio che la gente sappia che non devi mai smettere di inseguire i tuoi sogni, per essere la persona che devi essere‘. ‘Spero di poter ispirare anche altre persone a vivere le proprie vite rimanendo fedeli a quello che sono, senza mai rinunciare ai loro sogni’.

La Lega femminile di Hockey canadese ha sottolineato come ‘l’inclusione’ sia sempre stata una ‘forza importante del nostro campionato’, tanto da ribadirlo appoggiando completamente il coming out di Jessica.

Sosteniamo tutti gli atleti che sono coinvolti nel nostro campionato, il nostro supporto è fornito indipendentemente da razza, religione, orientamento sessuale, identità di genere o espressione di genere‘, ha concluso la commissaria CWHL Brenda Andress.

Leggi   Storie del Genere, Sabrina Ferilli alla conduzione di una trasmissione sul mondo transgender - il promo Rai
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...