Messico: fecondazione assistita anche per le coppie gay

di

Decisive le sentenze della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo: "Le coppie gay possono sviluppare una vita familiare al pari delle coppie etero".

Messico, manifestazione pro LGBT
CONDIVIDI
170 Condivisioni Facebook 170 Twitter Google WhatsApp
6826 0

In Messico la fecondazione assistita diventa un diritto anche per le coppie gay: ad averlo stabilito è la Suprema Corte di Giustizia della Nazione, al vertice del potere giudiziario federale nel Paese centroamericano.

Stando al parere dei magistrati (“ministros”) della Corte, la vita familiare tra persone omosessuali non è limitata al rapporto di coppia, bensì “può estendersi alla procreazione e all’adozione, in accordo con le decisioni dei genitori”.

Si tratta di una decisione presa all’unanimità, arrivata dopo aver analizzato la giurisprudenza internazionale concernente il riconoscimento dei diritti delle coppie gay. Nello specifico, sono state considerate le conclusioni della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, per quanto riguarda la capacità, da parte delle coppie gay, di poter sviluppare una vita familiare al pari delle coppie di sesso opposto.

Per questi motivi i giudici della Corte, hanno emesso la tesi giurisprudenziale 08/2017, intitolata “Diritto alla vita familiare delle coppie dello stesso sesso”. Pubblicata il 27 gennaio, è entrata in vigore tre giorni dopo. Il documento mette in rilievo come ci siano “coppie dello stesso sesso che hanno vita familiare con bambini e/o bambine procreati o adottati da uno dei due partner” e come vi siano, invece, “coppie che utilizzano i mezzi derivati dalle scoperte scientifiche, per procreare”.

I “ministros” sono giunti a questa conclusione dopo cinque sentenze emesse tra il 2012 e il 2015, a favore di coppie gay che volevano formare una famiglia tramite l’adozione e/o la procreazione assistita. Quindi, come conseguenza della tesi giuridica emessa dalla Corte di Giustizia della Nazione, il desiderio di genitorialità non potrà essere ostacolato davanti ad alcuna richiesta, comprese le registrazioni civili. In Messico lo scorso novembre era stato bocciato dal Parlamento un disegno di legge sul matrimonio egualitario.

Leggi   Indagine Amnesty: per l'86% degli italiani i gay devono avere pari diritti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...