L’orsa polare muore d’amore dopo la separazione dalla compagna di vita

di

"Di mal d'amore si muore" dichiara la vice-presidente della Peta, la nota associazione animalista.

6564 0

Un’orsa polare è morta di mal d’amore al SeaWorld Wild Arctic di San Diego: a denunciare l’episodio l’associazione People for the Ethical Treatment of Animals (PETA), che si batte dal 1980 in favore dei diritti animali. Ma cosa è successo esattamente?

Szenja e Snowflake, due orse polari rispettivamente di 21 e 22 anni, hanno vissuto nello stesso recinto praticamente per tutta la loro vita, 20 anni di inseparabile amore. Inseparabile fino a quando Snowflake è stata portata al Pittsburgh Zoo per farla accoppiare con altri maschi e per procreare nuovi orsetti.

Szenja ha da subito rivelato sintomi di ansia da separazione e di depressione: ha perso l’appetito e ha cominciato ad assumere comportamenti scostanti e disinteressati. È morta neanche due mesi dopo, lontana dalla sua Snowflake. La vice-presidente di Peta, Tracy Remain, ha dichiarato al magazine Los Angeles Blade: “Dopo aver perso la compagna di vita di 20 anni, Szenja ha fatto quello che chiunque avrebbe fatto al suo posto: ha smesso di vivere”.

Il vice-presidente di SeaWorld, Al Garver, ha invece affidato i suoi pensieri in un comunicato: “Szenja ha toccato i cuori di tutti coloro che si sono presi cura di lei in questi venti anni, ma anche dei milioni di visitatori che hanno avuto l’opportunità di vederla dal vivo. Siamo davvero orgogliosi di essere stati parte della sua vita e di sapere che ha ispirato persone di tutto il mondo a proteggere gli orsi polari nella natura”.

SeaWorld, tra l’altro, non è esente dalle controversie: nel 2013 il documentario Blackfish aveva fatto luce sullo scioccante trattamento riservato alle oche marine dalla cattura in mare aperto sino alla prigionia. Le polemiche seguite avevano provocato nell’immediato un drastico calo di presenze dei visitatori e la promessa da parte del parco acquatico di eliminare gli spettacoli con protagoniste le orche. Le promesse sono state mantenute e troveranno piena attivazione a partire da giugno.

Peta ha annunciato senza mezzi termini che si batterà per porre fine a questo atto di separazione forzata che ha diviso per sempre Szenja e Snowflake. Vi lasciamo con un video di Szenja girato pochissimi giorni fa, mentre si diletta con un “sostituto” della sua amata compagna.

Leggi   Finalmente online In a Heartbeat, il primo corto d'animazione sull'amore gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...