Sanremo 2017: le pagelle al vetriolo di Elenoire Ferruzzi

di

Elenoire Ferruzzi ha le idee chiare e sentite cosa ha da dire sulla prima serata del Festival di Sanremo.

CONDIVIDI
375 Condivisioni Facebook 375 Twitter Google WhatsApp
20032 2

La prima serata del Festival di Sanremo è andata e, visto che la prima contattata ha desertato perché, in perfetto tempismo, si è accorta di essere molto vicina al mondo De Filippiano, chi meglio dell’iconica Elenoire Ferruzzi per i primi commenti al vetriolo su quest’edizione targata Carlo&Maria? Tra un’esibizione e l’altra, sentite cosa ha da dire la star del web e del mondo della notte sulla prostata di Al Bano, sulla canzone di Giusy Ferreri, sulla conduzione di Queen Mary, sul bacino di Ricky Martin, su Alessio Bernabei e su tutto quello che le passa per la testa perché, stavolta, le pagelle le fa lei!

Elenoire, partiamo dalle tue aspettative: senza aver sentito nessuna canzone in gara, per chi ti senti di tifare?

La verità? La presenza di tutti questi talent non mi piace affatto. Non c’è nessuno che mi convince più di tanto, poi bisognerà pur sentire le canzoni. I nomi mi fan tutti abbastanza schifo. Vorrei rivedere dei grandi nomi come accadde lo scorso anno con Patty Pravo.

Beh, c’è Fiorella Mannoia quest’anno..

Lei, effettivamente, è l’unica nota positiva di questo Festival. È pur vero, però, che lei c’è sempre stata. Non dico a Sanremo, naturalmente, ma nel panorama musicale nazionale. 

Essendo tu una che è abituata a calcare i palcoscenici, guardando la scenografia dell’Ariston, qual è il primo aggettivo che ti viene in mente?

Terribile. Troppo futuristico e decisamente freddo. Possibile che non ci sia nemmeno un fiore su quel palco? L’unica cosa bella, per ora, è stata l’esibizione di Tiziano Ferro. Toccante.

Iniziamo da Maria: come giudicheresti il suo look?

Non ho visto niente di così coinvolgente. Il secondo look è persino peggiore del primo: della serie non c’è mai fine al peggio. 

E l’accoppiata De Filippi – Conti?

Carlo Conti mi piace molto, mentre Maria De Filippi non la sopporto più! La sua onnipresenza mi ha stancata. Riconosco la sua professionalità, ma quella voce da gratta formaggio elettrico della Girmi comincia ad essere inquietante. 

Come hai trovato la comicità di Crozza?

Perfetta. La seconda cosa sensata della serata fino ad ora.

È arrivato il momento di dedicarci alla musica: come valuteresti la canzone di Al Bano?

Insopportabile. Cavolo: si è sentito male pochissimo tempo fa e lui cosa fa? Va lo stesso al Festival! Roba da non crederci. Ma stattene a casa tu, la tua tinta e la tua bella prostata gonfia.

Alessio Bernabei, invece, canta: «Stanotte ho aperto uno spiraglio nel tuo intimo, non ho bussato, però sono entrato piano..» A cosa pensi alluda il buon Bernabei?

Avrà sicuramente pensato a me! È da diverso tempo presente nei miei sogni erotici. In fondo, quel che importa, è che entri. Poi facesse lui.. (ride, ndr) La canzone, poi, se proprio dobbiamo essere puntigliosi è orecchiabile. 

Lodovica Comello è tra i Big di questa edizione. Sapresti accennarmi una sua canzone passata?

Neanche una, compresa quella sentita poco fa. Imbarazzante.

Fiorella?

Che donna, che voce e che canzone. La più bella di tutte.

Giusy Ferreri pare sia la preferita dalle Radio. Tu la suoneresti mai se fossi la Direttrice di un’emittente radiofonica?

Mi auguro che Giusy abbia mantenuto il periodo di aspettativa all’Esselunga. Dopo questa canzone potrà tranquillamente tornare a fare la cassiera, con tutto il rispetto per le cassiere. L’unica cosa che salvo è il look: carino, ma niente di che.

Fabrizio Moro: più bono o più bravo?

Leggi   Barbara D'Urso: "Dove c'è D'Urso, c'è gay! Nella Casa 3 omosessuali"

Fabrizio Moro non lo trovo né bono, né bravo. Mi sembrava un formichiere, con quella rinoplastica fatta così male. La canzone, ammesso si possa chiamare così, ricordava il canto che avvisa l’arrivo dell’arrotino. Anzi: penso che l’arrotino sia più intonato.

Raoul Bova era così necessario?

Lasciamo stare. (La risposta prosegue, ma viene censurata, ndr)

Invece, come giudicheresti Elodie?

Fa parte di quel sistema che a me non piace. Sono tutte omologate, sono tutte uguali, non noto differenze, se non nei suoi capelli.  La canzone non mi convince, la trovo orrenda. Per quanto mi riguarda: bocciata!

La marketta al film della Cortellesi e Albanese: promossa o bocciata?

Lei mi piace tanto, ma stasera era fastidiosa. Sembrava tutto tremendamente forzato, ma è talmente tanto brava che le si perdona tutto.

Quattro uomini: Ron, Samuel, Ermal Meta e Clementino. Chi butteresti giù dalla torre?

Tutti! Potrei salvare Clementino, ma devo pensarci.

Ah: hai visto Ricky Martin?

E come non vederlo? È di una bellezza senza precedenti. Lo amo da tempi non sospetti ed è un grande esempio per tutti. 

Che voto daresti a questa prima serata del Festival?

5-

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...