When We Rise, stasera la miniserie sulle battaglie LGBT

di

When We Rise racconta il cammino verso i diritti civili portato avanti dalla comunità omosessuale americana.

3477 0

3C’è voluto del tempo ma alla fine When We Rise, miniserie in quattro parti scritta dal premio Oscar Dustin Lance Black, prodotta e diretta da Gus Van Sant, arriva in Italia. Primo appuntamento stasera dalle 21.15 su Sky Cinema.

Le lotte e le conquiste del movimento LGBT americano, scandite in quattro intensi episodi. When We Rise racconta il cammino verso i diritti civili della comunità omosessuale americana, a partire dalla nascita del movimento di liberazione omosessuale a San Francisco negli anni ’70 fino ai giorni nostri, col “sì” della Corte Suprema ai matrimoni gay. Fra i produttori, oltre allo stesso Black che ha lavorato per due anni sulla raccolta del materiale, anche Gus Van Sant, che ne ha diretto il primo episodio.

La miniserie narra la storia vera dell’attivista Cleve Jones (raccontata nella biografia My life in the Movement), interpretato da Guy Pearce, intrecciandola con un racconto corale e generazionale sulle rivendicazioni del movimento LGBT americano, passando anche attraverso l’insorgere e il diffondersi dell’epidemia di AIDS a cavallo fra gli anni ’80 e ’90.

La prima puntata della mini-serie venne presentata in anteprima mondiale a Roma, lo scorso anno, nel corso del Fiction Festival, con Dustin Lance Black e il marito Tom Daley presenti in sala. Ad impreziosire il cast il premio Oscar Whoopy Goldberg, Rachel Griffiths, Denis O’Hare e Rosie O’Donnell.

In When We Rise seguiremo le storie dei tre protagonisti a partire dalla loro adolescenza fino all’età adulta: un giovane Cleve (interpretato da Austin P. McKenzie) che, dopo esser stato ripudiato dal padre psichiatra che ricorrerebbe alla lobotomia pur di “curare” il figlio, cercherà una nuova vita a San Francisco dove militerà nella cerchia di Harvey Milk; Roma Guy (cui prestano il volto Mary Louise Parker da adulta e Emily Skeggs in più giovane età) che prenderà a cuore la causa delle donne omosessuali escluse dal movimento femminista. Michael K. Williams (The Wire) e Jonathan Majors interpretano invece Ken, reduce dal Vietnam che affronterà la discriminazione razziale all’interno dello stesso movimento omosessuale.

Stasera per quattro martedì, dalle 21.15 su Sky Cinema. Dallo stesso giorno, tutti gli episodi saranno disponibili dal 3 ottobre anche su Sky Go e Sky On Demand.

Leggi   Turchia: vietati tutti gli eventi LGBTI nella capitale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...