COME FANNO SESSO I MATURI?

di

C'è chi pensa che superata una certa età la libido scompaia. Falso: ci sono uomini in su con gli anni che sanno soddisfare qualsiasi amante. E danno filo...

13566 0

“La terza età non è roba da donnicciole” recita uno slogan per i diritti degli anziani. Ma per quanto il senso della frase possa essere condivisibile, l’espressione ha un che di omofobico. La terza età può essere materia per donnicciole, finocchi, froci, maschi gay e quant’altro. Se siamo fortunati e abbastanza attenti, tutti prima o poi ci arriveremo.

E’ vero però che il processo di invecchiamento può portare qualche problema particolare a noi gay. L’immagine del maschio omosessuale giovane e perfettamente tonico è lo standard più diffuso e più attraente nella nostra comunità. I tipi più agé con una libido vivace vengono spesso scaricati come ‘mostri’ o ‘vecchi bavosi’.

Ma così come non c’è niente di sbagliato nell’essere arrapati a vent’anni, è giusto e sano esserlo a 50, 60 o persino più avanti. Alcuni gay anziani di oggi sono impegnati in splendide relazioni di lunga durata, mentre altri sono ancora in giro a caccia. In un caso o nell’altro, stanno dimostrando che invecchiare non significa ritirarsi dalla vita sessuale. «Mi rifiuto di rinunciare al piacere – afferma un maschione cinquantenne – So che prima o poi rallenterò, ma nel frattempo…».

Un uomo può non assomigliare più a un modello adolescente della Bel Ami, ma questo non significa che non possa essere un tipo sensuale, e anche sexy. Non tutti fanno i loro acquisti all’interno degli standard della bellezza maschile; c’è un reparto per Sean Connery così come per Brad Pitt. E poi certi uomini scelgono vie efficaci per mitigare i segni del tempo: trapianto di capelli, lifting facciale, tintura della barba aiutano il mascheramento. Altri dimostrano esattamente la loro età e continuano a essere decisamente sexy. In ogni caso si tratta di mantenere una forma fisica accettabile e un buon atteggiamento. Come dice un giovane a cui piacciono i maturi: «l’auto-accettazione è sexy».

Certo, gli anni giocano brutti scherzi al corpo. L’invecchiamento è associato non solo a rughe e calvizie, ma anche a una diminuzione della potenza, del desiderio e della frequenza eiaculatoria. Ma il carro alato del tempo può essere notevolmente rallentato prendendosi cura di se stessi. I problemi al cuore, alla prostata, e alla pressione sanguigna sono nemici dell’erezione; una buona dieta e una cura medica regolare sono dei toccasana per i vostri attributi così come per il resto del corpo. Un sacco di palestre, poi, accolgono i membri più maturi come se fossero a casa loro. E gli esercizi di stretching vi renderanno più agili per quelle occasioni in cui non potete rinunciare a buttare le gambe per aria…

Invecchiare è una benedizione molteplice; alla faccia delle controindicazioni, può essere molto remunerativo. I maturi sono spesso tecnicamente esperti; grandi spompinatori si diventa, non si nasce. E il passare del tempo ci permette di far crescere il rapporto con la nostra sessualità, accettando meglio i nostri desideri, comprendendo meglio quelli degli altri, e sviluppando il desiderio di esplorare. E infatti la comunità fetish prende sempre più una piega matura, perché molti ragazzi che non ammettono stranezze nel sesso si trasformano crescendo in uomini meravigliosamente perversi.

In una comunità in cui l’attrattiva fisica è troppo spesso il valore supremo e la sessualità pesa in maniera così grande nel modo di trovare la nostra identità, invecchiare può essere difficile. Se molti giovani cercano i capelli grigi e le maniglie dell’amore, altri respingono i partner più grandi; i maturi ci ricordano la mortalità, provano che nessuno rimane giovane e senza rughe per sempre. D’altra parte alcuni uomini maturi rifiutano quelli più giovani, forse invidiandoli per i loro infiniti orizzonti che una volta anche loro possedevano, o li riducono a immaturi pezzi di carne da sfruttare.

Ma il più saggio di noi sa che il sesso e l’amore possono essere straordinari a qualsiasi età, che sia all’interno di una coppia di coetanei o in altro modo. L’energia sessuale e la bellezza del corpo sono cose grandiose, ma ciò che davvero conta nel sesso è creare una connessione, sia con le altre persone che con la parte più profonda di noi stessi. E questo non avviene se non c’è generosità affettiva. Prendiamoci cura di noi stessi e l’uno dell’altro, d’accordo? Perché con tutto quello che è stato detto e fatto, il Tempo è uno stallone.

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Anziani.

di Simon Shephard – Gay.com UK

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...