Il complesso mondo dei gay-for-pay e del porno amatoriale

di

Il gay-for-pay Cody Cummings si ritira dalle scene del porno su internet dopo aver lasciato a bocca asciutta i suoi fan: nessun video con un rapporto completo. Altri...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
6637 0
6637 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Con la proliferazione e la diversificazione dell’offerta del porno gay su internet inizia a diventare impegnativo seguire gli sviluppi e le tendenze di questo settore, anche perchè alcuni episodi possono essere interpretati in molti modi diversi, e vanno inquadrati in un contesto più ampio. Prendiamo, ad esempio, il caso di Cody Cummings: titolare di un proprio sito da qualche anno e inespugnabile gay for pay. Per anni i suoi fans non hanno potuto fare altro che ammirare il suo corpo perfetto e sognare che un giorno avrebbe concretizzato le loro fantasie gay, ma a quanto pare saranno destinati a rimanere a bocca asciutta. Infatti, pur mostrandosi senza veli e realizzando tanti bei video in solitario, Cody Cummings con i ragazzi non è mai riuscito ad andare oltre al bacio e al subire rapporti orali, al limite facendo da spettatore ai rapporti altrui, e adesso che ha annunciato il suo ritiro dal mondo del porno gay probabilmente lascerà molti ammiratori con l’amaro in bocca.

Un sapore accentuato dal fatto che non si è mai fatto problemi a farsi riprendere mentre aveva rapporti etero completi, ma anche dal fatto che aveva annunciato che nel suo ultimo video avrebbe concesso ai suoi fans il suo primo e unico rapporto anale. In realtà quel video, disponibile dall’inizio di aprile, si è rivelato una specie di bufala, visto che è stato girato in penombra e con l’evidente proposito di far passare una penetrazione simulata per un rapporto effettivo. Il ritiro di Cody Cummings sarà definitivo? Lascerà tutto per intraprendere una carriera di terapista sessuale, come annunciato? Quel che è certo è che la sua reputazione nel mondo del porno gay ormai sembra compromessa, anche se in questo caso è difficile stabilire se è nato prima l’uovo o la gallina. Infatti, nonostante il suo incontestabile fascino, questo ragazzo di ascendenze italiane aveva iniziato da un po’ a perdere consensi, visto che il pubblico di internet col tempo è diventato sempre più esigente, soprattutto nei riguardi dei siti a pagamento. Era ancora credibile un sito incentrato su un gay for pay che, di fatto, non era mai stato gay for pay fino in fondo?

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...