LETTURE PER UNA GAIA ESTATE

di

Proposte particolari di Francesca Mazzucato

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


State per partire per delle vacanze dell’ultima ora e non sapete ancora che libri portare? Oppure siete rientrati e volete riprendere a dedicarvi a una lettura salutare?

Ecco una lista di possibilità, assolutamente non esauriente. Piccoli morsi di storie diverse e poco conosciute. Libri impegnativi da portare dietro come amici silenziosi, libri strani che potranno allietarvi, affascinarvi, guidarvi in altri mondi, catturarvi con un linguaggio speciale e con storie fuori dall’ordinario. Sono consigli senza capo né coda, che non tengono conto del buon gusto, dei desideri degli editori, o delle più recenti uscite. Anzi. E’ una lista che segue i miei sfizi e i miei gusti. Forse potranno contagiarvi. In fondo mi occupo di libri, li annuso, li scrivo, li sfoglio, li uso, li copio da tanto tempo. Poi scegliete voi. Potete anche decidere di leggere solo Chi, o Novella 2000, per sapere tutto, ma proprio tutto sui cosiddetti VIP e sui vari reali. Sarebbe meraviglioso. Sono letture perfette per una torrida estate o un autunno incipiente. Letture fondamentali per chi, come diceva Oscar Wilde, pensa che "il pettegolezzo ben fatto, sia in realtà un’arte".

Ma partiamo con i libri.

Non troppo lungo, pirotecnico e divertente, eccitante e folle come il suo autore, è senz’altro "Il ballo delle checche" di Copì, edizioni ES.

Se non conoscete questo autore compratelo subito, leggerlo sarà come bere un drink molto forte, come sentirsi scossi da un’ondata di piaceri e sofferte passioni, un vero delirio di voglie scatenate e flash psichedelici.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...