QUANDO CROLLA IL COLONNELLO

di

Mettetevelo in testa: prima o poi succede a tutti che nel bel mezzo dell'amplesso l'attrezzo non collabori. Allora, meglio rilassarsi e leggere questi brevi consigli.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


«E’ tutto ok, succede a tutti prima o poi». Forse è vero, ma perdere l’erezione nel bel mezzo di un amplesso è stressante e imbarazzante. Le cause possibili per l'”ammosciamento” possono essere tante e varie, e possono andare dal diabete alla depressione. A volte, ci sono problemi fisici che possono essere affrontati solo con la chirurgia, ma di solito le soluzioni sono molto meno drastiche.

Quando la colpa è da attribuire a problemi psicologici, la terapia può essere una soluzione. I terapisti del sesso sono ben allenati per scoprire cosa turba il vostro attributo. E a volte alcuni interventi “terapeutici” solitari possono essere d’aiuto: provare varie tecniche di masturbazione può insegnare a capire quali fantasie e quali movimenti rendono il pene più sensibile e pronto a rispondere. Anche se non avviene alcuna erezione, è piacevole scoprire che il piacere erotico può abbondare anche se il batacchio è morbido.

Ci sono poi un sacco di vie che portano alla risurrezione del pene. In alcuni casi la via più semplice può rivelarsi la più efficace (un cockring alla base del pene eretto può aiutare a tenerlo duro). E se i problemi stanno innanzitutto nel farlo venir su, rinforzatelo con l’aiuto di una pompa, quel giocattolo che produce un vuoto intorno al vostro gioiello, e lo rende pronto e gonfio. Una pompata, un anello alla base e voila! pronto per l’uso…

Esistono poi dei medicinali che inducono l’erezione. Il Viagra è il più famoso, e generalmente funziona. Non è però esente da rischi, particolarmente per le persone con problemi circolatori e di pressione sanguigna. E attenzione: non mischiate mai popper e Viagra. Anche ricorrere al Viagra comprato sottobanco di tanto in tanto, non è una buona idea: dovreste sempre chiedere il parere di un dottore. Ci sono poi altre sostanze reclamizzate come capaci di riempirvi di vigore. Lo Yohimbine, per esempio, è un’erba sudamericana piuttosto sicura, ma efficace solo in un caso su tre.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...