"MI SPOGLIO PER VOI"

di

Ecco a voi Ruggero, 25 anni, il mistergay Emilia Romagna con il pallino dell'esibizionismo. Oltre a sapersi spogliare, sa anche cantare. E sogna di fare televisione.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Clicca qui per la galleria di foto di Ruggero

BOLOGNA. Ha partecipato alla sesta edizione del Mistergay a Bergamo, non si è piazzato tra i primi 3 ma ci è andato vicino, il pubblico della serata lo aveva adottato. Nella vita fa lo studente a Bologna (ma è originario di Napoli) e nel tempo libero si dedica allo spettacolo, si esibisce nei locali ballando, cantando e….. spogliandosi.

Cosa ha significato per te partecipare al Mistergay Italia?

Per quanto mi riguarda penso che noi giovani della nuova generazione gay abbiamo meno difficoltà a farci vedere su di un palco, a finire su giornali e tv, a spogliarci e a fare un po’ di sano esibizionismo che a me, devo dire, piace molto. Per cui Mistergay era il palcoscenico ideale per questo tipo di spettacolo.

E ci sono stati sviluppi?

Beh, direi proprio di sì. Da un lato una conseguenza professionale, nonostante non abbia vinto mi sono state fatte diverse proposte professionali tipo servizi fotografici, apparizioni televisive e giornalistiche. Ma soprattutto, ed è quello che mi interessa di più, le proposte per serate in discoteca, ballare sul cubo, stare in mezzo alla gente e parlare col pubblico anche per far capire che chi partecipa a Mistergay non vuol dire avere solo un corpo più o meno attraente, ma anche una testa e delle idee.

I tuoi lo sanno? Come hanno reagito?

Certo che lo sanno, praticamente da 7 anni quando avevo 18 anni. La cosa è andata così: mia madre è venuta da me e mi ha detto "figlio mio, secondo me tu sei omosessuale: sappi che per me non è una malattia, sei uguale ai tuoi fratelli (ne ho 5…) e cerca di viverti la vita nei migliore dei modi" (pensare che in quel periodo avevo addirittura la ragazza…). Per mio padre le cose non sono state così semplici anche se adesso è per me un forte punto di riferimento.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...