Loredana Bertè

Loredana Bertè nasce il 20 settembre 1950 a Bagnara Calabra. Cantante italiana e icona gay degli anni ’70 e ’80. Cosi’ e’ stata definita. E’ una delle cantanti più provocatorie che l’Italia abbia mai avuto, ma proprio a questo deve la sua celebrità. La sua personalità cosi’ forte, ambiziosa e quasi indomabile l’hanno resa amata da milioni di persone, segnandone anche il successo tra gli anni ’70 e ’80. Non ha avuto una vita semplice: la morte della sorella, Mia Martini, il matrimonio e il divorzio pochi anni dopo che ha comportato anche una forte depressione che l’ha tenuta lontana dagli schermi per quasi dieci anni, dal 1989 al 2000.

Nonostante le sofferenze, pero’, e’ tornata fiera e vigorosa come prima. E sempre provocatoria. Anche per questi aspetti, come e’ stato per Mina, hanno mostrato alla società una donna che esce dai canoni di quel tempo. Attraendo quindi la parte di pubblico omosessuale che la ammirava. Da parte sua, non ha mai criticato la comunità gay, accettando anche l’invito al Gay Village di Roma nel 2016, dove si lanciata in un concerto a sorpresa. Inutile dire che in quell’occasione fu la regina della serata.