CERCASI GAY PER PROGRAMMA TV

di

Arriva la versione italiana di "Queer eye for the straight guy", il reality che ha spopolato in America. In autunno su La 7. In esclusiva su Gay.it, i...

646 0

Finalmente anche in Italia i gay protagonisti di un nuovo programma TV. Si tratta dell’edizione nostrana di “Queer eye for the straight guy“, letteralmente “Uno sguardo frocio sul ragazzo etero”, il reality show ideato dalla emittente americana Bravo, che ha debuttato negli USA il 15 luglio 2003: cinque uomini gay, esperti in campi come la moda, l’arredamento, la cultura e la culinaria, devono darsi da fare con le proprie capacità per rendere più appetibile e affascinante un maschio etero. Come è facile capire, si tratta di un lavoro duro, ma bisogna pure che qualcuno lo faccia…

E sono da poco aperte le selezioni per capire chi saranno gli italiani che si cimenteranno in questo “duro” lavoro: la FBC media cerca i “Fabulous Five” nostrani. Negli USA i Fab 5 sono ormai diventati autentici guru dello stile, pubblicano libri, sono contesi dai talk show, hanno inaugurato linee di prodotti. Ciascuno di loro è esperto in un campo specifico:
1) Look: Capelli, skincare, bodycare.
2) Fashion: abbigliamento, guardaroba, accessori.
3) Design: architettura d’interni, arredamento.
4) Gourmet: cucina, scelta vini, organizzazione frigo, decorazione tavola.
5) Lifestyle: scelte musicali, letterarie, conversazione, comportamento.

I requisiti per i Fabulous Five italiani sono:
– Essere un uomo gay e non avere problemi ad apparire tale in TV
– Competenza in uno dei cinque settori (meglio se con titolo di studio specifico)
– Età tra i 28 e i 35 anni
– Aspetto sexy, giovanile e “cool”
– Grandi capacità comunicative

I cinque saranno protagonisti del versione italiana di “Queer Eye for the straight guy” che sarà trasmesso nel prossimo autunno in prima serata da “la Sette” e prodotto da FBCMedia.

La formula del programma è semplice: i Fabulous Five sono cinque uomini gay con una missione, portare un po’ di stile nel mondo dei maschi eterosessuali. In ogni puntata hanno un giorno di tempo per rivoluzionare la vita di un uomo straight: per aiutarlo – ad esempio – a riconquistare la fidanzata, a presentarsi ai futuri suoceri, ad invitare a cena il capufficio.

Occorre dire che questi uomini sono davvero degli operatori di miracoli. Nella prima puntata della versione americana, sono ad esempio riusciti a dare a un grezzissimo tecnico di palcoscenico, un rimodellamento totale. E il tutto in un solo giorno! Devono rifargli il look, trasformare il suo sudicio appartamento da scapolo in una casa accogliente, aiutarlo a organizzare un evento elegante… ma soprattutto il compito è di dargli un aspetto confacente con la sua personalità, e che egli potrebbe anche essere in grado di mantenere per conto suo.

Lo strepitoso successo che “Queer eye for the straight guy” ha raccolto in America, ha convinto parecchi paesi a importare il format: versioni locali sono già in produzione in Inghilterra e Germania, e c’è da essere orgogliosi che anche l’Italia ora si cimenti in questa impresa.

Per partecipare ai provini: inviare un curriculum e una foto in formato JPG a casting@fbcmedia.com specificando come si è venuti a conoscenza del programma.

Leggi   Il dottore della dieta dei gruppi sanguigni: "L'omosessualità è uno squilibrio ormonale voluto dalla natura contro la sovrappopolazione"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...