COSTANTINO GAY? NON VOGLIO PARLARNE

di

Dopo Balzo un altro protagonista dell'Isola. Alessandra Pierelli, diventata famosa per la sua storia con Costantino, ci racconta della sua esperienza con il divo Vitagliano.

602 0

Non si può certo dire che la stampa, in questi ultimi anni, non si sia occupata di lei e della sua storia con il discusso Costantino Vitagliano. Copertine, contratti pubblicitari, serate in discoteca, tutto questo grazie alla partecipazione al programma di Maria de Filippi, Uomini e donne. Una storia tormentata con il sexy Vitagliano, poi la rottura definitiva, ed ora ognuno per la propria strada. Costantino sul camper di Stranamore, Alessandra sull’Isola dei famosi, che ha accettato di fare per aprirsi nuove strade nel mondo dello spettacolo, ma anche per soldi. Una sincera chiacchierata con l’ex più famosa d’Italia, che reduce dai locali gay di Miami ci dice che la Chiesa è un limite in molte cose per il bel paese. E, alla domanda: Costantino è gay? Ci risponde…
Allora Alessandra, sei ingrassata tornata dall’Isola? Eri così dimagrita!
Per quanto riguarda il mio stato mentale posso dire che qualcosa questa esperienza mi ha dato, nel senso che ho rivalutato tutte le cose che davo per scontate. Per quanto riguarda il fisico ho sofferto tanto, ho fatto delle flebo, perché ero dimagrita molti chili. Ancora adesso ho problemi con il cibo.
Una persona con cui, sull’Isola, hai legato particolarmente?
Non una, ma quattro: Sara Tommasi, Maurizia Cacciatori, Massimo e Luca. Quest’ultimo l’ho rivalutato dopo la mia uscita.

Perché, secondo te, il pubblico ha premiato con la vittoria proprio Luca Calvani?
Perché è una persona che ha lasciato far vedere tutti i lati del suo carattere. Ha aperto totalmente il suo cuore da persona sensibile qual è. La sensibilità di una persona arriva alla gente, che vuole vedere in tv anche il lato vero dei personaggi televisivi. La sua vittoria credo sia stata meritata.
Cosa spinge una persona a partecipare all’Isola dei Famosi, visto la grande situazione di precarietà che dovrà affrontare?
È una prova con se stessi…
Continua in seconda pagina^d
Cosa spinge una persona a partecipare all’Isola dei Famosi, visto la grande situazione di precarietà che dovrà affrontare?
È una prova con se stessi, una buona occasione lavorativa, è una svolta professionale che può nascere. E poi c’è anche una forte motivazione economica. Sarei una bugiarda se dicessi che non è così, e che non l’ho fatto anche per i soldi.
So che di recente ti sei fatta una bella vacanza..
Ultimamente sono stata a Miami a fare un programma on the road e, insieme ad amici, abbiamo visitato tantissimi locali gay. Mi sono divertita come una matta. I locali gay sono quelli in cui mi diverto di più.
Con i tuoi amici gay hai mai affrontato il tema dei PaCs? Che idea ti sei fatta?
Sono assolutamente d’accordo.

In Italia su questo tema siamo molto indietro rispetto ad altri paesi europei. Basta dare uno sguardo alla Spagna, dove quella delle unioni di fatto è una questione risolta da tempo. Cosa frena la legge sui PaCS?
La Chiesa è fondamentale in Italia, molto è basato sul Vaticano. In Italia siamo indietro su molte questioni soprattutto per la Chiesa. Di sicuro, molte posizioni sono esagerate. Una cosa è la fede, altra cosa è il credere nella Chiesa. Io ho una gran fede, credo meno nelle istituzioni ecclesiastiche.
Dunque la Chiesa parrebbe essere un limite al progresso civile e alla libertà degli italiani, se ho capito bene?
Secondo me la Chiesa penalizza un pochino, e penalizza soprattutto l’Italia che su molte questioni è indietro rispetto a molti paesi europei. E su questo non dico altro.
La violenza sui gay, come ci testimonia la cronaca degli ultimi mesi, da cosa è generata?
La violenza è scatenata dall’ignoranza. Il mio motto è ‘vivi e lascia vivere’. Che differenza c’è se le persone che ci vogliono bene sono etero o gay? L’importante è che alla base ci sia l’amore. Non capisco, sinceramente, la gente che vive di pregiudizi.
So che di Costantino non vuoi parlare, ma le voci su una sua presunta omosessualità sono molto insistenti, e non solo nel mondo gay. A questo punto sei l’unica che può mettere a tacere certe voci…
Per quanto ne posso sapere io, non lo è. Poi, certe voci ci stanno e ci saranno sempre.
Mosse da?
Mosse da…non mi fare parlare. Mosse da non so cosa, forse non lo so… Guarda per quanto mi riguarda non lo è, poi non lo so, non mi va di parlare.
Dopo l’esperienza sull’Isola, cosa ti aspetta?
Sicuramente tanto teatro. Sto facendo anche tanti provini per fiction. Comunque nel mio futuro vedo la recitazione, sperando di poterlo fare al meglio. Sto studiando molto, mi voglio impegnare al massimo per fare bene l’attrice. Sogno di fare un film accanto a Carlo Verdone.
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Televisione

Leggi   Papa Francesco: "Il matrimonio è tra uomo e donna, è la natura delle cose"

di Michele Sabia

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...