Dietro front: nessun ‘Prete-Taricone’ nel GF4

di

Mediaset fa marcia indietro e, dopo la notizia della partecipazione di un prete cattolico alla prossima edizione del Grande Fratello, un comunicato della Endemol afferma: il prete non...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


MILANO – Mediaset fa marcia indietro e, a poche ore dalla notizia della partecipazione di un prete cattolico alla prossima edizione del Grande Fratello, un comunicato della Endemol, la casa di produzione del fortunato reality show, ha posto fine a tutte le polemiche scatenate dall’indiscrezione: il prete non ci sarà.
Si tratta forse di una delle solite trovate pubblicitarie per preparare il terreno alle consuete chiacchiere che accompagnano tutte le edizioni del programma di Canale 5? Magari un geniale espediente per calamitare l’attenzione del pubblico ancor prima che la trasmissione abbia inizio? Da Mediaset ovviamente smentiscono e fanno sapere che il sacerdote si è presentato veramente alle selezioni sorprendendo anche gli autori che, girando il nostro paese in lungo e in largo a caccia di nuovi bizzarri inquilini, ne devono aver viste davvero di tutti i colori. Anzi, lo invitano ad uscire allo scoperto per spiegare le ragioni della sua scelta dissacrante.
L’annuncio della presenza di un membro del clero fra i nuovi abitanti della casa più spiata d’Italia aveva suscitato dure reazioni: don Antonio Mazzi aveva parlato di “un’ipotesi assurda”, più duramente si era espresso il cardinale Ersilio Tonini parlando di “una sfida alla Chiesa inaccettabile”. Analoghe esternazioni di condanna sono venute da don Giovanni D’Ercole, che aveva invitato l’aspirante concorrente in abito talare a curarsi delle anime al di fuori della reclusione del Grande Fratello.

di Simone Michelucci

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...