Federica: “Sono istintiva e fiera di me. I gay? Li adoro”

di

La vulcanica bionda, eliminata dal GF, spiega a Gay.it cosa è successo nella casa. Dai gay, al lancio del bicchiere: "Quello è stato un errore, ma Gianluca meritava...

1038 0

La bionda Federica, accusata di omofobia per aver utilizzato la parola ‘frocio’ ed espulsa dalla casa del Gf per aver lanciato un bicchiere ad un co-inquilino durante una discussione, racconta di sé, delle sue reazioni, dei suoi scatti di ira e rabbia. Lo fa come un fiume in piena, con quello stesso impeto con cui ci siamo abituati a vederla dentro la casa di Cinecittà. Ecco come inizia la nostra conversazione:

Ciao, sono contentissima di parlare con te. Le uniche persone che ci tenevo a sentire siete voi di Gay.it e Marco, il mio migliore amico.

Perché ci tenevi così tanto a parlare con noi?

Perché sono stata attaccata in modo assurdo. Le uniche persone che ho sempre amato e da cui sono stata amata alla follia sono i gay. Se mi sono permessa di utilizzare la parola frocio è perché mi considero una di voi, pur essendo etero. Il mio ‘frocio’ non ha alcuna valenza negativa, ed in fondo sono convinta che voi in realtà mi abbiate capita.

Utilizzare però la parola frocio in tv non è stato elegante, né tanto meno giusto nei confronti di quelle stesse persone che dici di amare alla follia…

Se ho detto frocio in tv è perché me lo posso permettere. Marco, il mio migliore amico gay,  prima di entrare nella casa, mi ha detto che avrei potuto fare qualsiasi cosa, perché i gay mi avrebbero capito. Sarebbero stati in grado di cogliere la mia follia, la mia esuberanza. Ma alla fine anche voi mi avete buttato merda addosso. Io però continuo ad amarvi lo stesso. Ma spero che tu mi abbia capita. Perché ti pare possibile che una come me sia omofoba? Il mio problema è che sono troppo vera, e dico le cose che mi passano per la testa.

E’ stato fraintesa anche la tua affermazione secondo la quale “L’omosessualità non sarebbe normale”?

Io ho solo detto che se tutti fossero omosessuali o lesbiche sarebbe una vera tragedia, ma mi riferivo al discorso della procreazione. Non credo di aver detto nulla di sbagliato.

Se ti dovessi definire da sola, quale aggettivi useresti?

Istintiva, troppo buona, vera e sincera.

Più che istintiva non credi di essere stata violenta?

Sono stata istintiva. Io mi piaccio molto, sono fiera di me!

Sei fiera anche di aver lanciato un bicchiere di vetro addosso ad un altro concorrente?

Di questo gesto mi scuso moltissimo con i telespettatori, e prometto che non succederà mai più.

Come fai a prometterlo? Nella casa sei stata colta più volta da momenti di rabbia…

Lo ammetto, devo imparare a contare fino a dieci prima di aprire bocca. Ma non sono cattiva e violenta. Quella del lancio del bicchiere è stata una reazione di cui mi sono pentita, però Gianluca almeno una pizza in faccia se la meritava. Vorrei ricordare che sono stata definita da lui come una fallita ed una sgualdrina.

Anche nella tua vita privata e nei rapporti di amicizia sei solita a questi scatti di violenza?

In famiglia discutiamo animatamente, siamo tutti molto passionali, ma mai violenti.

Qualcuno ti ha definito folle, qualcun altro isterica. Mai pensato ad uno psicologo?

Leggi   Papa Francesco: "Il matrimonio è tra uomo e donna, è la natura delle cose"

Non credo di averne bisogno, anche se in fondo tutti ne avremmo bisogno.

Anche solo per farti rilassare un po’, per evitare che per ogni discussione tu inizi ad urlare…

Io sono così, sono matta nel senso buono del termine. Se tu chiedi di me nei locali e nei posti che frequento tutti ti rispondono: “ Federica chi? La matta?”

Anche tua madre è stata accusata di aver minacciato la sorella di Claudia in studio? Pare le abbia detto: “ci vediamo fuori!”

Conosco troppo bene mia madre. Non è solita fare o dire queste cose. 

Le persone che hai amato nella casa del Grande Fratello?

Nicola, Marco, Vanessa, Fabrizio e Siria.

 

E di Vittorio e Gianluca cosa mi dici?

Mi sono talmente indifferenti, che non mi spreco nemmeno a fare dei commenti.

Dopo l’espulsione dalla casa pensi che per te ci sia ancora posto in televisione?

Perché no? Nella vita si può sbagliare e ci si può pentire. Per cui ti dirò, sogno proprio di poter lavorare in un bel programma televisivo.

(Mentre parliamo le squilla il telefono…

“Ciao Marco, sto facendo l’intervista con Gay.it. Richiamami tra 5 minuti”.)

Appena riattacca, dice:

E’ Marco, il mio migliore amico gay. E’ di una bellezza sconvolgente, è perfetto, top. Lui è orgoglioso di me. Mi ha detto che non ho sbagliato nulla dentro la casa, perché sono stata me stessa.

E noi di Gay.it, subito dopo sentiamo Marco, il quale aveva già scritto una lettera al nostro sito per difendere la sua amica. 

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...