LANDO DIVENTA GAY

di

Daria Bignardi: il suo programma dedicato ai libri parlerà di omosessualità. L'abbiamo intervistata: "Non potrei lavorare con chi ce l'ha con i gay"

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Gay in tv. Ormai non fanno più notizia. Ma continuano ad esserci. E di omosessualità parlerà anche Daria Bignardi nella prossima puntata del suo nuovo programma "Lando", in onda mercoledì 5 giugno alle 22,50 su Italia 1.

La Bignardi, infatti, ha voltato pagina. O, meglio, è tornata ad una antica passione i libri. Una passione mai sopita: «Mi é sempre rimasto il pallino dei libri – dice divertita – leggo in maniera bulimica da quando ho quattro anni». Così dal 29 maggio scorso, dopo l’esperienza del Grande Fratello («mi sono divertita – ci ha confessato – ma ora ho voglia di voltare pagina»), è a bordo del suo "Lando", con il quale insegue l’ambizioso obiettivo di coniugare letteratura e audience, spulciando con un occhio indagatore, non troppo dissimile da quello delle telecamere della casa di cinecittà che Daria conosce molto bene, le storie e le esperienze di gente comune correlate ai libri più controversi della letteratura mondiale. In ogni puntata, accompagnati da un libro che introduce l’argomento, ospiti in studio racconteranno due storie (rigorosamente vere), che faranno rivivere la trama del testo in questione. Come un gioco di specchi quindi la realtà e la finzione si troveranno faccia a faccia.

Il tutto sotto lo sguardo provocatore di "Lando", al secolo Fabio Ferri. Se qualcuno di voi si sta chiedendo chi sia, diamo un’indicazione infallibile: avete presente il ballerino che accompagna Daniele Silvestri nel video e nelle esibizioni televisive di "Salirò"? Quello che perfino a Sanremo ha fatto tanto parlare di sé per quello strano modo di ballare? Lui è Fabio Ferri, e incarna un po’ lo spirito curioso e dissacratore con il quale, nel programma, ci si vuole accostare alla letteratura.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...