LENNY, ICONA NERA

di

Mai al centro di pettegolezzi, rinchiuso dietro il mistero della sua vita privata, Lenny Kravitz sfugge a qualsiasi avance... Eppure frequenta un bar gay... Godiamocelo nella galleria di...

2501 0

Clicca qui per la galleria di foto

Uno degli uomini più esiderati del mondo della musica americana, tutte le donne cadono ai suoi piedi. E non è gay! O forse sì?

Stiamo parlando di Lenny Kravitz, una delle icone più sexy della musica nera, imprturbabile e inarrivabile dietro i suoi grandi occhiali neri e dietro la sua espressione sempre corrucciata. Lenny ha vinto a gennaio l’American Music Awards nella categoria "Favorite Male Artist-Pop or Rock ‘n Roll" e recentemente un disco di platino con il suo ultimo e sesto album, un disco pieno di sonorità accattivanti, che in molti suoi fan ha ricordato le prime prove del musicista di Brooklyn.

Lì è nato Lenny 28 anni fa, il 26 maggio del 1964, figlio della "Helen Willis" della serie televisiva "I Jefferson". A causa del successo della madre, la famiglia si trasferì presto a Los Angeles, dove Lenny muove i primi passi nel mondo della musica. Impara a suonare da autodidatta chitarra, basso, batteria e tastiera ed esplora vari generi: rhytm and blues, gospel, funk e reggae.

Nel 1987 sposò l’attrice Lisa Bonet, la Denise dei Robinson e non molto tempo dopo nacque la loro figlia Zoe. Nonostante il matrimonio si apoi fallito, la cosa mette definitivamente la parola fine a ogni possibile pettegolezzo sulle sue love story. Lenny non è infatti soggetto da nutrire i rotocalchi rosa: quieto, ama la tranquillità, e si nutre di una forte spiritualità. Già a partire da Circus, infatti, il suo quarto album uscito nel 1995, Kravitz comincia a trattare anche nelle sue canzoni temi vicini al mondo della fede. Si fa persino tatuare sulla schiena la frase "My heart belong to Jesus Christ".

Non immaginatelo come un fondamentalista, però: pare che Lenny frequenti spesso, quando si trova da quelle parti, un bar gay di New Orleans, il Queen’s Head Pub, famoso per l’ambiente soft e confortevole, dove è piacevole chiaccherare con gli amici.

In genere, infatti, il nostro non coltiva tantissime relazioni sociali: vive in campagna, lontano dai clamori e soprattutto in un luogo dove la sua piccola Zoe possa respirare aria pura. A proposito degli avvenimenti dell’11 settembre, Lenny in una recente intervista ha raccontato che li ha vissuti molto da vicino: “Ero a New York. Sono stato svegliato da un aereo che è passato a pochi metri dalla mia finestra, poi mi sono affacciato ad un balcone e ho visto il velivolo schiantarsi contro i grattacieli”. Lenny ha trovato nel rock una forza per superare le paure e le angosce che in questi giorni stanno attanagliando il mondo occidentale: “Non credo nella guerra, ma nella positività della musica e del dialogo”. E, con ironia, ha concluso: “Prima o poi farò anch’io il grande passo, e mi comprerò una casa in Toscana”.

Potremo ammirare Lenny dal vivo nel corso della sua prossima tournée mondiale, che partirà in aprile, e che arrivrà in Italia per le seguenti tre date:

Giovedì 6 ITALIA MILANO – FILAFORUM (Via G.di Vittorio, 6 Assago, tel. 02 5810344 – 0434 208631)

Sabato 8 ITALIA ROMA – CORNETTO FESTIVAL

Domenica 9 ITALIA VERONA – ARENA.

Intanto, ammiriamolo nella galleria di foto. Sperando di fare cosa gradita…

Clicca qui per la galleria di foto

Discografia

1989 – LET LOVE RULE

Leggi   Bacio gay nella serie "L'Esorcista", il produttore: "Si fottano gli omofobi"

1991 – MAMA SAID

1993 – ARE YOU GONNA GO MY WAY

1995 – CIRCUS

1998 – 5

2001 – LENNY

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...