QUELLA STRANA COPPIA…

di

Cosa succede se un gay convinto, con solo amici gay, che vive in un ambiente gay, si innamora di una ragazza? Lo scopriremo in "Bob and Rose" la...

647 0

Un ragazzo incontra una ragazza e… ops, si innamorano. Peccato che lui sia un omosessuale convinto che ha solo amici gay ed è perfettamente inserito nella comunità omosessuale di Manchester. Una storia semplice e originale, che, grazie al talento di Russell T. Davies, creatore di "Queer as Folk", si afferma come una delle più divertenti fiction del 2001. Si chiama "Bob and Rose" e sarà trasmessa su GAY.tv a partire da lunedì 11 novembre alle ore 22.

Vincitrice di numerosi premi, fra cui il British Comedy Award come miglior sceneggiatura e miglior TV drama, "Bob and Rose" è una storia dalle tinte rosa macchiata dal sottile humour della penna di Davies che porta in scena una revisione della "commedia svitata" degli anni ’30 ribaltando ogni luogo comune.

Bob (Alan Davies) è un insegnante che passa il suo tempo libero sfarfallando da un bar ad un altro; la sua vita scorre tranquilla e felice circondato da amici gay in un ambiente completamente gay, fin quando incontra Rose (Lesley Sharp), una ragazza aperta e socievole che riesce in poco tempo a conquistare l’amicizia di Bob fino a che, sorpresa, l’amicizia non si trasforma in qualcosa di più…

E’ difficile accettare lo stravolgimento apportato da una simile scoperta e perfino Bob ha paura a chiamare quello che sta vivendo con il suo vero nome: amore. Rose d’altro canto si deve abituare all’idea di avere "scelto" un fidanzato omosessuale che continua ad affermare la loro incompatibilità sessuale, pur essendo travolto da un’insolita passione per la giovane donna.

Hanno inizio le crociate in difesa dell’omosessualità di Bob: nessuno dei suoi amici o parenti può o vuole accettare l’improvviso cambiamento! Persino la madre non riesce davvero a capire come una simile "tragedia" possa mai essere accaduta, cercando in ogni modo di farlo rinsavire.

Dopo i successi di "Queer as Folk" e "Tales of the City", GAY.tv si conferma il trampolino di lancio per la fiction di qualità, per una tv dal respiro più ampio e poliforme che travalica i confini del pregiudizio e della convenzionalità dando spazio ad espressioni artistiche che altrove non avrebbero raccolto approvazione.

L’enorme successo ottenuto in Gran Bretagna ha scatenato la caccia al gay da sposare da parte di donne single che hanno invaso i locali londinesi per omosessuali. Aspettiamo di vedere le reazioni italiane…

"Bob and Rose" è stato scritto da Russell T Davies, diretto da Julian Farino e Joe Wright e prodotto da Nicola Schindler.

Bob and Rose
6 episodi della durata di 1 ora, in lingua originale e sottotitolati in italiano
^SLUNEDI’ ALLE ORE 22.00 SU GAY.tv^s

Leggi   Descendants 2, censura della Disney: tagliato un bacio gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...