Tamarreide: alla prima puntata è già omofobia

di

"Io non ho niente contro i ricchioni, ma..." e così andando più di una volta per tutta la prima puntata della nuova docu-soap di Italia 1: otto tamarri...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1875 0

Siamo ancora alla prima puntata e il nuovo programma di Italia 1, Tamarreide, ha già suscitato le ire della comunità lgbt. Non è un reality e non è uno show, è una docu-soap in cui 8 tamarri, 4 ragazze e 4 ragazzi, girano per l’Italia a bordo di un autobus con tanto privé per i momenti più intimi.

Il modello, è evidente, è quello di Jersey Shore, il reality statunitense che spopola su Mtv e i cui protagonisti hanno di recente fatto un giretto anche a Firenze.

Ieri è andata in onda la prima puntata ed oltre ad avere la conferma che non si tratterà di un programma di particolare livello artistico o culturale, gli spettatori hanno anche già assistito ad una buona dose di omofobia televisiva.

Tanto per cominciare, dopo l’esibizione di Manuel, uno dei ragazzi, in una discoteca, davanti a un pubblico di ragazze che ha poi giudicato i maschietti, la concorrente Cristina Mirò ha detto: "Manuel è un po’ effemminato. Sembrava un ricchione. Io non ho niente contro i ricchioni, però hanno fatto bene a urlargli frocio". La frase si commenta da sola, non fosse altro che per il "io non niente contro, ma": un classico.

Sempre nel corso della puntata un tale Sparaco, una spece di mentore dei coatti, ha preso in giro il concorrente torinese Marco, giudicato un "tenerone", dicendogli: "Sennò così fai tutta la fighetta bella". E anche in questo caso non servono spiegazioni.

E’ vero che è un programma che si basa tutto sull’essere tamarro, ma non vorremmo dovere assistere all’ennesimo elogio dell’omofobia televisiva che passa inosservato.

Se può consolare, il programma non è piaciuto neanche a molti telespettatori etero che su Facebook hanno sottolineato l’esasperato maschilismo dei ragazzi, l’eccessiva "caccia al capo branco" delle ragazze e il generale disinteresse verso qualsiasi novità al motto di "io sono tamarro", quindi mi crogiolo nella mia ignoranza e ne faccio una bandiera. Sono in molti ad augurarsi che anche Tamarreide segua il destino di Uman Take Control, cancellato dopo la prima puntata.

Leggi   Padre fa violentare il figlio di 11 anni dalla nuova compagna: Credeva fosse gay
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...