Un bacio gay ravviva gli Emmy Awards

di

Brett Garrett e Gary Shandling, hanno fatto il verso al bacio di Madonna e Britney Spears agli Mtv Awards: premiato «The West Wing», il serial tv che ha...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


LOS ANGELES – Un bacio gay è stato l’evento più eclatante dell’ultima edizione degli Emmy Awards, gli “Oscar” della tv consegnati l’altra sera allo Shrine Auditorium che negli ultimi anni hanno visto protagonisti i serial gay. Ma quest’anno, a parte lo show con il bacio appassionato tra Brett Garrett e Gary Shandling, che hanno fatto il verso al bacio di Madonna e Britney Spears agli Mtv Awards, a farla da padrone è stato «The West Wing», il serial tv che ha come protagonista Martin Sheen nei panni del presidente Usa, che ha vinto il premio di miglior serie drammatica. La statuetta per la miglior commedia è andata, invece, a «Everybody loves Raimond». Il risultato è stato un vero colpo di scena, perché le previsioni della vigilia davano per vincente per la categoria «drama» «I Soprano», che ha potuto però consolarsi con le statuette andate al migliore attore protagonista (James Gandolfini) e alla migliore attrice protagonista (Edie Falco).
Sei statuette sono andate a «Door to door», commovente miniserie ispirata alla storia vera di un venditore porta a porta. Il premio alla migliore attrice protagonista di una commedia è stato assegnato a Debra Messing, che, non avendo mai vinto nonostante le precendenti tre candidature, sembrava genuinamente sorpresa. Sconfitte le due star uscenti Jennifer Aniston e Sarah Jessica Parker, rispettivamente protagoniste di «Friends» e «Sex and The City»: entrambi gli show sono all’ultima stagione ed entrambi sono tornati a casa a mani vuote. Un’altra sorpresa è arrivata dalla statuetta al migliore attore comico, andata a Tony Shalhoub nei panni dell’ossessivo detective protagonista della serie «Monk».

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...