Al Saturday Night Live Wonder Woman bacia la comica lesbica Kate McKinnon

di

Gal Gadot protagonista di una gag insieme a due comiche deluse dalla mancanza di "vere lesbiche" sull'isola della supereroina.

1140 0

Dal 16 novembre tornerà sul grande schermo in Justice League, e a breve ricominceranno anche le riprese di Wonder Woman 2: nell’attesa l’attrice Gal Gadot ha deciso di regalare ai suoi fan una gag nel celebre show della NBC Saturday Night Live insieme a due comiche, Kate McKinnon e Aidy Bryant.

McKinnon e Bryant nello sketch hanno interpretato due donne moderne che arrivano sull’isola di Themyscira e rimangono deluse dalla mancanza di “vere lesbiche“. Per essere sicura di non provare attrazione nei confronti delle donne, Wonder Woman decide allora di baciare (e con convinzione) Kate McKinnon, la prima comica dello show a dichiarare la sua omosessualità. Il responso però è negativo: “Non provo niente“.

Certo una semplice gag ma in realtà vari commentatori hanno visto dietro questo siparietto un significato più importante. Da molto tempo infatti la comunità LGBT spera che anche la Wonder Woman cinematografica venga rappresentata bisessuale (come DC Comics ha ammesso che sia).

D’altronde Greg Rucka, il fumettista che ha lavorato sui numeri di Wonder Woman negli anni 2000 (ed è tornato quest’anno alla DC Comics per una serie commemorativa per il 75 anni del personaggio), alla domanda se Diana fosse bisessuale ha risposto: “Non saprei come dirlo in modo più chiaro di così“.

Chissà se la regista Patty Jenkins esplorerà effettivamente i gusti affettivi e sessuali dell’eroina: lo scopriremo non prima del dicembre 2019.

Leggi   Demi Lovato fa coming out: "L'ho sempre sentito"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...