Userai il test per l’HIV fai da te che si compra in farmacia? SONDAGGIO

di

È una possibilità nuova e per alcuni rivoluzionaria. Lo userai?

9809 3

Oggi, proprio in occasione della Giornata mondiale contro l’Aids, arriva in Italia il primo test fai da te che permetterà di sapere subito se si è stati contagiati o meno dal virus dell’HIV.

 

Il kit, distribuito dall’azienda Mylan, può essere acquistato in 2.800 farmacie italiane, formate ad hoc per la consulenza agli utenti. Si può utilizzare a casa propria e in pieno anonimato.

Il funzionamento del test è piuttosto semplice: si esegue una minuscola puntura sul polpastrello, si lasciano passare 15 minuti e si ottengono i risultati. Il test verrà venduto solo ai maggiorenni, senza bisogno di ricetta medica, al costo di 20 euro.

Un test che si annuncia come una vera e propria rivoluzione e che promette una serie di benefici – comodità, esito immediato, esecuzione a casa, ecc. Non tutti però sono così d’accordo con la sua immissione sul mercato.

Secondo Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto nazionale per la malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, l’autotest potrebbe di fatto rivelarsi un’arma a doppio taglio: “Temo che spinga le persone a non ricorrere più ai test già offerti gratuitamente dal nostro Sistema sanitario. Una persona che scopre di essere sieropositiva non può gestire questa notizia da sola. Ha bisogno di ricevere le giuste informazioni e conoscere quindi tutte le opzioni che ha. La figura del medico in questo caso è fondamentale, e anche quando il test risulta negativo è comunque fondamentale che il paziente riceva le informazioni corrette per continuare a fare prevenzione”.

Leggi   Giulia De Lellis e l'ignoranza sull'HIV: "Simona, ma stavi attenta con l'acqua?"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...