ALLA CORTE DI RE FARHAD

di

Lo stilista persiano festeggia il compleanno nella sua casa romana: uomini nudi sotto la doccia, statue neoclassiche viventi… Tra vip e gossip, cronaca di una serata gay-chic.

3620 0

Gran sfoggio di estetica gay e vera pioggia di Vip alla festa di compleanno dello stilista persiano Farad, organizzata nella sua splendida casa-galleria romana. Una occasione ghiottissima per tutti gli amanti del gossip…

Duecento selezionatissimi invitati si sono dati appuntamento nello spazio open space progettato dallo stilista, tra pareti nere e bianche, pavimenti in cemento e resina trasparente, maxi schermi al plasma, opere d’arte provenienti da importanti gallerie moderne internazionali (quadri di Pintaldi e Basilè, poltrone di Pesce) e le foto shock di Howtan, il fratello minore di Farhad, prossimamente in mostra a Londra.

Guardie del corpo hanno protetto l’ingresso e due "servitori" muniti di lanterna hanno accompagnato gli ospiti lungo un cunicolo illuminato solo da candele. L’ingresso nell’appartamento avveniva attraversando il bagno, dove un bellissimo modello si insaponava completamente nudo sotto la doccia.

Poco più in là, ad accogliere gli ospiti, una statua vivente neoclassica.

Primi ad arrivare l’ hair-stylist delle dive Michele Spanò in compagnia di Chiara Conti (protagonista del film di Marco Bellocchio "L’ora di religione"), Sandra Milo, Patrizia De Blanc con la figlia Giada Drommi. Toccata e fuga per la showgirl Carmen Di Pietro "griffata" Farhad.

Ed ancora Natalie Caldonazzo, Nadia Rinaldi, la squadra della AS Roma calcetto con il presidente onorario Avv. Ettore Viola, il portavoce del Ministro Alemanno Avv.Cristiano Carocci, l’on Gianbattista Caligiuri, la principessa Marina Pignatelli, Marina de Laurentis, il principe Carlo Giovannelli, Luciano de Crescenzo, Ela Weber, il conduttore del Tg5 Alberto Bilà, Miriam Fecchi, Eleonora del Grande Fratello 2, Antonio Zequila, Stefania Giacomini.

Lo serata ha preso il via con uno zampognaro (regalo alquanto insolito dell’ufficio stampa personale dello stilista Franca Foffo) che sin dalla strada ha suonato brani natalizi.

A seguire tre "siparietti", tutti rigorosamente dal vivo. Ecco allora che tra gli ospiti riecheggiano improvvisamente le note della Carmen di Bizet, interpretata dalla prima trans-lirica internazionale Janna, giunta per Farhad direttamente da Barcellona;

a seguire lo show di Joanna, la Drag-Queen più famosa del momento e, dulcis in fundo, una Marylin Monroe interpretata dalla famosissima pornostar Barbarella, che al momento del brindisi, davanti ad una torta fintissima e decoratissima (22 candeline sulla torta. "Ho compiuto 30anni, ma ho voluto rifesteggiare i miei 22, la festa di quell’anno non mi è piaciuta affatto" ha dichiarato Farhad) dalla quale sono spuntati conigli e diamantini, ha ovviamente intonato un happy birthday di "americana" memoria. Per finire un brindisi "vero", immerso in una miriade di bolle di sapone, davanti a 30 vassoi d’argento colmi di Baklaua e Halva, i classici dolci persiani a base di pistacchio e zafferano.

"Ho voluto trasmettere a tutti i miei amici le emozioni che io vivo quotidianamente a Parigi. Questo per me è il new-chic capitolino, un nuovo modo di ricevere romano, dove "chiunque" incontra "chiunque" e dove ogni forma di trasgressione diventa arte. Questo è il mio modo di dire no a qualunque forma di pregiudizio", ha sottolineato Farhad.

Leggi   Misunderstood, la nuova collezione di Bershka by Fedez
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...