EuroPride: Zurigo in pieno fermento gay

di

Molte le attività già iniziate, ma tante quelle che devono ancora cominciare: grande attesa per la parata finale. Il programma dell'EuroPride e qualche consiglio su dove e come...

1847 0

Sono in pieno svolgimento gli eventi che preparano all’EuroPride che si svolgerà a Zurigo il prossimo 6 giugno. Feste, gare sportive, festival culturali e dinematografici, mostre, dibattiti e celebrazioni di ogni genere dallos corso 2 maggio animano la già gaya città Svizzera. Nel quarantesimo anniversario della rivolta di Stonewall, ricorrena che gli organizzatori non mancano di sottolineare ad ogni occasione, la Svizzera in particolare celebra molti anniversari "personali". Ad esempio, ricorre quest’anno il tentesimo dalla nascita di Halu, associazione lgbt di Lucerna, o il ventesimo dell’apertura di Tanzleka, la prima discoteca per sole donne di tutta la Svizzera. Ancora, si celebra quest’anno il ventesimo anniversario della nascita di "zart&heftig", la prima organizzazione per studenti gay e lesbiche, ma l’elenco potrebbe continuare ancora a lungo.

Festeggia un compleanno importante anche il rinomato festival cinematografico Pink Apple, giunto alla sua decima edizione, che sta proiettando ormai da settimane film a tematica lgbt provenienti da tutto il mondo. Questa sera, tanto per fare un esempio, sarà il turno di "On the other hand, death" di Ron Oliver. Dal 30 maggio al primo giugno, poi ci sarà il week end "sports@europride09" organizzato dall’associazione Gay Sport di Zurigo: aerobica, pallavolo, nuoto, calcio, corsa e ballo sono tutte discipline in cui si confronteranno i gay sportivi di tutta Europa. Inutile sottolineare che i molti locali gay e friendly di Zurigo hanno preparato un fitto calendario di feste ed eventi tra i quali c’è solo l’imbarazzo della scelta: praticamente un party ogni sera.

Per tutta la durata dell’ Europride, ovvero fino al 7 giugno, poi, sarà allestito un Centerpoint a cura dell’ufficio "Zurigo Turismo" che oltre ad essere tra gli sponsor ufficiali, si prenderà cura di tutti i visitatori, dando informazioni, raccogliendo le iscrizioni alle gare o a quegli eventi per i quali è prevista l’iscrizione, di entrare in contatto con le strutture ricettive. Ad attendere l’arrivo dei numerosi partecipanti alle molteplici attività, nonché alla parata finale del 6 giugno, infatti, anche gli albergatori della città svizzera con offerte speciali e pacchetti studiati ad hoc.

Ma per chi vuole organizzarsi per tempo, Zurigo Turismo offre a tutti la possibilità di prenotare online la struttura presso la quale allogiare, offrendo sia pacchetti con date prestabilite che la possibilità di scegliere in totale autonomia quanto restare in città.

Per chi ama le serate di classe, imperdibile la cena di gala prevista per il 4 giugno sul tetto dell’Aqua Club con vista sul quartiere più in, Zurigo West. Durante la cena il tenore svizzero Leo Wundergut allieterà i commensali accompagnato dalla sua orchestra.

Ma il week end saliente è quello che precede il corteo. A partire dal 5 giugno, infatti, il centro di Zurigo sarà diviso in piazze tematiche e aree feste. Il Münsterhof è la "piazza culturale" in cui avranno luogo dibattiti politici e concerti gratuiti fino a mezzanotte. Diversi bar, foyers e bancarelle sono presenti sul posto. La Stadthausanlage è la "piazza delle feste" con diversi bar, foyer, ristoranti e bancarelle. Noti Dj’s saranno intenti a rendere l’atmosfera a cielo aperto molto elettrizzante, il venerdì fino a mezzanotte e sabato fino all’1.30. Infine, la Stadthausquaianlage è situata lungo la riva del fiume Limmat e prevede zone relax, bar, punti ristoro. Ed è anche il posto ideale per chi vuole scoprire nuovi talenti sul palco del cabaret e dei giovani artisti.

Con lo slogan "Celebrating 40 years with Pride" si aprirà il 6 giugno la parata preceduta dal Warm Up al Gay Vilage e al Club Aqua, seguito alle 13 da alcune performance live e alle 15, finalmente, alla partenza vera e propria del corteo con decine e decine di carri e centinaia di migliaia di partecipanti, il cui arrivo è previsto alle 17 a "Münsterhof", dopo aver percorso poco più di 2,5km. Molte le feste del dopo-corteo, tra qui quella del Labirynth che si concluderà all’alba di domenica 7 giugno

Molti i nomi della musica internazionale presenti in diversi giornati per animare le serate di Zurigo, tra qui anche qualche italiano: il Dj Tommy Vee, Claudia D’Addio e la jazzista Daniela Sarda con il suo trio.

Il 7 giugno, giornata conclusiva,  gli organizzatori  consegneranno la bandiera dell’EuroPride alla delegazione ufficiale polacca che la porterà a Varsavia dove si terrà il Pride europeo del 2010. L’evento è previsto al Plus 5 e sarà accompagnato da un buffet con specialità svizzere e molta musica. E poi, l’arrivederci a Varsavia!

di Lorenzo Tassini

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...