GAY NELLA SCUOLA. 5) MILANO

di

Il liceo artistico I, il più grande della Lombardia. La preside: "La scuola non può occuparsi di tutto, ma sulle questioni gay è rimasta molto indietro. Ci vuole...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il Liceo statale I di Milano è il più grande istituto artistico della Lombardia: con quattro indirizzi formativi (grafico visivo, architettura e design, figurativo, catalogazione e conservazione dei beni culturali) ospita quasi millecinquecento tra studenti ed insegnanti. Tra i progetti più importanti c’è stato recentemente il restauro conservativo di una copia della "Encyiclopédie" di Diderot e D’Alambert, al quale hanno partecipato anche la Banca Cariplo, il Comune di Milano e il Louvre. Il progetto, intitolato "Il riflesso della ragione", si colloca all’interno delle iniziative annuali di adozione da parte della scuola di un monumento del nostro patrimonio artistico.

Abbiamo incontrato una rappresentanza studentesca e la dirigente scolastica del Liceo, prof.ssa Cammareri, che ci hanno illustrato i diciassette progetti attivati dalla scuola.

Corsi di latino, di cinema e teatro. Giornate della memoria. Approfondimenti dei contenuti culturali e storici legati all’arte. L’offerta formativa della vostra scuola sembra essere particolarmente ricca..

In effetti è così, questi corsi rappresentano la declinazione specifica degli assunti del POF, il piano dell’offerta formativa. La nostra scuola ha l’ambizione di unire alla formazione curriculare standard la conoscenza di ulteriori discipline, che vanno dalle lingue alla storia, alle tematiche dell’attualità.

Qual è il ragazzo o la ragazza-tipo che frequenta la vostra scuola?

L’utenza della nostra scuola è abbastanza variegata sia dal punto di vista socio-economico, sia dal punto di vista culturale. Complessivamente si potrebbe dire che lo strato sociale di provenienza della maggioranza degli iscritti è la middle-class, o comunque la classe sociale che non ha bisogno di investire nella formazione culturale dei propri figli per riceverne un riscontro professionale ed economico immediato.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...