IL MITO GAY DI MIAMI

di

Spiagge dorate affollate di giovani muscolosi, locali alla moda dove è facile fare amicizia, star della musica all'angolo della strada. Irragiungibile Florida? Macché, ora costa poco…

12346 0

Parliamo di un mito. Di quel luogo fantastico che avrete visto centinaia di volte al cinema, in foto, con spiagge assolate affollate di maschi iperpalestrati, donne in striminziti bikini, spigliate coppie gay. E’ Miami, è la Florida, è l’atmosfera più vacanziera del Nord America. Una meta irraggiungibile? Decisamente no: dal 19 giugno al 17 luglio, Out Travel ha confezionato dei pacchetti a prezzi strepitosi. Un esempio? Pacchetto voli da Malpensa più trasferimenti in albergo più sette notti in un hotel a 4 stelle con prima colazione, 735,00 Euro per persona. Stesso pacchetto in hotel 5 stelle, 995,00 Euro per persona. (clicca qui per tutte le info; le tariffe citate non includono le tasse aeroportuali, l’iscrizione e le assicurazioni). Insomma una grossa occasione per gli amanti delle destinazioni gay a lungo raggio: tutti i sabati un charter diretto della Eurofly, la compagnia di charter di Alitalia, partirà da Milano Malpensa per depositarvi sulle dorate spiagge di Miami…

In realtà, la maggior parte dei turisti che vanno a Miami non vanno affatto a Miami. La città, infatti, è il cuore di una grande area metropolitana, e nel centro, ricco di alberghi di lusso e ristoranti chic, ma povero di presenza gay, soggiorna solo chi deve andarci per affari. E’ South Beach, situata all’estremità meridionale di Miami Beach, la parte della città che si affaccia sull’oceano, la casa della comunità gay di Miami e dei migliori locali.

Una volta Miami Beach era una distesa di hotel di lusso e eleganti night club, per poi diventare un ghetto sul mare per poveri pensionati: ma South Beach ha subìto una ristrutturazione di enormi proporzioni, che dura tuttora. Edifici una volta in rovina, sono stati acquistati e rinnovati a cifre da capogiro. Tutta l’area è così popolare tra i gay, che i locali “generici” sono tutti gay-friendly, e il turismo omosessuale costituisce una grossa porzione, se non la maggioranza, del loro giro di clienti. E il jet-set affolla tutta la zona, dal momento che South Beach ha conquistato la reputazione del luogo dove “bisogna” andare in Florida.

South Beach è una destinazione gay completamente diversa da quelle cui siete abituati, è energia pura e alta moda. Attira una folla da corsia preferenziale, inclusi un sacco di muscle boys, amanti della disco, lesbiche alla moda, e chiunque si occupi del mondo del fashion. La vita notturna è da sballo, e le spiagge sembrano un catalogo di beachwear visto dal vivo.

Il centro dell’azione a South Beach è l’Art Deco District, un’area di un miglio quadrato costituita da 800 edifici tra la Sesta e la 23esima strada, e tra Ocean Drive e Lennox Avenue. Qui la folla è mista, ma i gay sono dappertutto, e non fanno assolutamente alcuno sforzo per nascondere il loro orientamento sessuale.

Per i turisti gay e lesbiche, South Beach è unica. In nessun altro luogo l’industria alberghiera generica è così in sintonia con la clientela omosex, che costituisce la maggior parte dell’attività di metà degli alberghi ed è assolutamente benvenuta nell’altra metà. L’alta presenza di persone che gravitano nell’industria della moda o della musica, ha condizionato l’offerta ponendo l’accento sul divertimento e sulla stranezza, ma con un abbigliamento casual: camminare nella hall del vostro albergo in bikini non suscita nessuna reazione. A patto che il bikini vi doni almeno un po’…

Miami Beach è una lunga isola, separata dal resto della Florida dalla Biscayne Bay, e collegata con un gran numero di ponti. L’aeroporto, la città di Miami e alcune attrazioni sono sulla terraferma, ma la spiaggia è il posto in cui stare. Sono due, principalmente: una, la Haulover Beach, è a North Miami, ed è una spiaggia nudista; l’altra è a South Beach, ed è forse la piaggia più popolare di tutte, adatta soprattutto agli amanti dei ragazzoni che sollevano pesi, tonici depilati e pompati, dal look da bodybuilder.

Ma poi scende la notte… South Beach ospita anche alcuni dei più eccitanti night club del mondo. Per almeno cinque notti alla settimana, accade di tutto, e folle di persone del posto e di turisti festeggiano come matti. L’offerta dei bar risente un po’ della enorme enfasi che viene posta sulle discoteche, ma non c’è nessun bisogno di un cruising bar per abbordare qualcuno a Miami. I caffè e i bar lungo Lincoln Road e Ocean Drive creano una pressoché perenne atmosfera da cocktail.

Leggi   Gli evangelici americani vogliono riprendersi l'arcobaleno

La vita notturna non cambia tanto in fretta in nessuna parte del mondo come a South Beach. Persino i giornalini settimanali in distribuzione nei bar hanno difficoltà a restare aggiornati sui locali che cambiano in continuazione. Perciò è difficile segnalare ora quello che è il bar di tendenza del momento: tra una settimana potrebbe già essere cambiato. Tra i posti più particolari, c’è lo Score (727 Lincoln Road, 305/531-5623), molto popolare, ben arredato e con una clientela più sostanziosa rispetto ai soliti locali per ragazzini. L’area in cui ci si può sedere è ottima per osservare la gente, e organizza dei Tea Dance domenicali da non perdere.

Per gli amanti del gusto un po’ più forte, c’è il Loading Zone (1426° Alton Road, dietro il Domino’s e Subway; 305/531-5623) un bar leather e jeans, segnalato solo da una freccia al neon gialla, che una volta al mese organizza serate naked. Pump! (841 Washington Avenue; 305/538-PUMP www.pumpsoouthbeach.com) è l’after-hour più bollente, che apre alle 4 del mattino il sabato e la domenica; molta gente del posto va a dormire presto e si alza per andare al Pump mentre gli altri vanno a fare colazione o in chiesa. Al Laundry bar (721 North Lincoln Lane; 305/531-7700, www.laundrybar.com), dietro lo Score, potete bere un cocktail e fare due chiacchiere con uno sconosciuto mentre i vostri vestiti si lavano.

E l’elenco potrebbe continuare a lungo, a Miami, o, meglio, South Beach è un paradiso da scoprire. Perché il mito ha ben ragione di esistere…

Clicca qui per avere tutte le informazioni su Miami

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...