IL PIÙ BELLO DEL REAME

di

Chi sarà il Mister Friendly edizione 2002? In attesa di vederli sfilare la sera del 14 a Torre del Lago in occasione del concorso, vi presentiamo alcuni candidati....

1084 0

TORRE DEL LAGO – Chi sarà il Mister Friendly edizione 2002? Mancano ormai poche ore al concorso più atteso dell’estate di Torre del Lago, in cui verrà nominato il ragazzo che meglio di ogni altro rappresenta la comunità gay. E, mentre le iscrizioni sono ancora aperte, cominciano i primi pronostici tra i candidati che hanno già assicurato la loro presenza. Noi ve ne proponiamo cinque, scelti con nessun altro criterio oltre a quello della rapidità: sono infatti i primi cinque ad aver effettuato l’iscrizione.

Abbiamo sottoposto alla loro attenzione quattro domandine "sceme sceme", come si usa in questi casi: sono solo il pretesto per permettere di carpire a questi cinque baldi giovinotti qualcosa del loro carattere. Ed emerge subito la grande eterogeneità che li contraddistingue, a conferma del fatto che nella comunità gay ci sono tante tipologie diverse quante sono le persone che la compongono.

Ci siamo anche divertiti a dare a ognuno dei candidati una definizione, un titolo, che non vuole in nessun modo essere un’"etichetta", ma solo estrapolare dalle loro risposte un carattere peculiare.

A voi il primo giudizio, dunque, in attesa di poterli conoscere meglio la sera del 14 agosto sul lungomare di Torre del Lago quando li vederemo sfilare e presentarsi, sotto la direzione magistrale dell’imprevedibile Fabio Canino.

Un’ultima cosa: chi avesse voglia di iscriversi, lo faccia scrivendo subito a friendlyversilia@gay.it (trovate tutte le istruzioni cliccando qui) oppure direttamente al Mama Mia a Torre del Lago. E in bocca al lupo a tutti!

^SL’UOMO DI POCHE PAROLE^s

DarioRoma – 21 anni

Per partecipare a un concorso, secondo te, ci vuole più coraggio o voglia di divertirsi?

Secondo me ci vuole solo tanta voglia di divertirsi e non imbarazzarsi della propria sessualità.

Facciamo un sogno: vinci il titolo di Mister Friendly e – non si sa come, ma tanto stiamo solo sognando – Madonna ti propone un contratto di due anni per la sua tournée. Come cambia la tua vita?

Semplicemente condurrò un tipo di vita diversa da quella di prima ma mantenendo la stessa dignità di sempre

Nella società attuale, secondo te, conta più essere o apparire?

Entrambe le cose.

Cosa diresti a chi si vergogna a partecipare a Mister Friendly?

Antichità!!

^SIL TIMIDO^s

DiegoFirenze – 26 anni

Per partecipare a un concorso, secondo te, ci vuole più coraggio o voglia di divertirsi?

Principalmente ci si deve divertire, poi ci vuole comunque molto coraggio per chi è timido come me… Io non so come ho avuto il coraggio di mandare l’email di partecipazione, mi sono reso conto solo dopo di ciò che avevo fatto e a quel punto non volevo più tornare indietro. Ora non vedo l’ora che sia il 14 per partecipare!

Facciamo un sogno: vinci il titolo di Mister Friendly e – non si sa come, ma tanto stiamo solo sognando – Madonna ti propone un contratto di due anni per la sua tournée. Come cambia la tua vita?

Innanzitutto non penso di vincerlo: avendo visto gli altri concorsi ci saranno certi bonazzi che sicuro non staranno a guardare me… comunque come hai detto tu dato che stiamo solo sognando, sarei contento più che altro per il fatto di poter girare il mondo. E poi stare accanto a lei… MADONNA… tutto dire…poi con tutti quei ballerini che si porta dietro farei il tour con loro anche se dovessi stare dietro le quinte…

Nella società attuale, secondo te, conta più essere o apparire?

L’importante è essere e non apparire. Essere gay non è anormale come pensano in tanti, ma semplicemente natura, e secondo me e una delle cose più belle della natura.

Cosa diresti a chi si vergogna a partecipare a Mister Friendly?

Be’… il primo che si vergogna sono io! Ma come l’ho detto a me stesso, lo direi a chiunque: siamo qui per combattere contro i pregiudizi di alcune persone che prima o poi dovranno capire che siamo persone normali e che forse e meglio essere gay che altro… Siamo tanti, e dato che già l’essere gay si ramifica in diversi modi di essere, (dal trans al travestito, dal gay maschio al gay effeminato, lesbiche e tutto ciò che c’è), la cosa bella è che fra di noi ci si fa coraggio… ed è la cosa che forse ci aiuta ad affrontare tutti coloro che non sono daccordo… VIVA L’OMOSESSUALITÀ!

^SIL MATERIALISTA^s

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...