IL PUNTO PIÙ FREE DELLA FLORIDA

di

Key West è più vicina a Cuba che agli Stati Uniti. E non solo geograficamente. Ambiente gay friendly, bar vibranti ed affollati, tramonti indimenticabili, spiagge dorate e cibo...

1463 0

Guidare per le Florida Keys – la catena di isole che formano la coda curva dello stato – è un’avventura almeno quanto la vacanza in sé, con la strada costeggiata da edifici colore pastello e ristoranti che servono pesce e frutti di mare, e con l’Oceano Atlantico da un lato e il Golfo del Messico dall’altro.

Il viaggio, che porta dalla terraferma della Florida a Key West, una delle città più meridionali degli Stati Uniti, non è adatto a chi desidera schiacciare un sonnellino. Riesce difficile non sporgersi dal finestrino per ammirare i pellicani, gli aironi e le palme tropicali che sono capaci di eccitare anche il più compassato dei turisti britannici, abituati a cieli grigi e paesaggi lugubri.

La cosa più eccitante in tutto ciò è che, anche dopo essere arrivati nella più grande delle isole, non sarete lontani dall’oceano; tutto è particolarmente impressionante al molo, dove mentre i gabbiani lottano nel cielo potrete godervi un cocktail ammirando spettacolari tramonti.

La distanza di Key West dal continente americano (l’isola è effettivamente più vicina a Cuba che al resto degli Stati Uniti) è culturale tanto quanto geografica: tutto, dalla gente ai bar, mostra una incredibile rottura tra lo stato conservatore della Florida e l’atteggiamento da “vivi e lascia vivere” dell’isola.

L’aspetto positivo di tutto ciò non è solo che le vostre serate in giro saranno in compagnia di coloro che la maggior parte degli americani liquiderebbero frettolosamente con snobbismo, ma anche che in qualità di viaggiatori gay e lesbiche vi sentirete automaticamente a casa.

La zona è già considerata molto bene nella comunità omosessuale americana. Il sito partner americano di Gay.com, PlanetOut, ha eletto questa come migliore destinazione a clima caldo, ma anche destinazione favorita per l’inverno 2003 e 2004. Tutto grazie ai costumi molto libero e alla possibilità di rilassarsi al sole senza temere di dover affrontare atteggiamenti poco amichevoli verso i gay.

“Quando i visitatori arrivano, consigliamo loro di portare i loro bagagli, non le loro inibizioni” dice Steve Smith della Key West Business Guild. E la sua affermazione suona verosimile nella maggior parte dei pub e dei bar cittadini.

Buona parte della scena gay – così come la vita notturna in generale – si svolge intorno a Duval Street, una lunga striscia di che unisce i ristoranti del molo e le barche da crociera ai brulicanti bar gay. Qui troverete turisti e persone del posto che gironzolano insieme (alcuni magari barcollanti) tra un bar e il prossimo drink.

Il Bourbon Street Pub è un buon posto da cui partire, con i suoi tanti bar che consentono di servire in fretta i più impazienti mentre la musica che pompa aiuta a far sparire ogni traccia di puzza sotto il naso. Con il vantaggio ulteriore della piscina che assicura che anche quando il famoso sole di Key West batte duro, voi starete al fresco.

Se cercate un divertimento un po’ più vibrante, l’801 Bourbon Bar (di proprietà della stessa compagnia) affida al cabaret e alle drag queen il compito di portarvi nell’atmosfera di festa.

Se la vita frenetica dei bar non fa per voi, c’è ancora molto che potete fare. La storia della città, per cominciare, è molto interessante, e vede tra i visitatori del passato nomi come Ernest Hemmingway, Tennessee Williams, Thomas Edison e Harry Truman, e tutti loro hanno lasciato qualche traccia.

Leggi   Stati Uniti, esplode il caso dell'attivista intersex ucciso dalla polizia: "Aveva solo un coltello"

Potete fare un giro per i posti più interessanti storicamente – o per quelli attrattivi per gay e lesbiche – con il Troley Tour, che vi permette di non affaticare i piedini. Il bus parte per il giro della città ogni sabato alle 11 del mattino.

E dopo di questo, potrete sempre rilassarvi con il cibo, famoso in tutto il mondo, di cui la città va orgogliosa: il pesce più fresco e le ostriche a prezzi ridicoli da gustare guardando il sole che va giù sul mare.

Key West non solo non assomiglia a nessun altro posto dell’America, ma è unica nel suo genere in tutto il mondo.

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Spazio Libero.

Per organizzare il vostro viaggio, visitate il sito di Out Travel

di Gay.com

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...