LISBONA, PASSIONE D’INVERNO

di

Locali colmi di vita. Clima temperato che invita a stare all'aperto. Ragazzi bellissimi e amichevoli. Una città ricca di suggestioni che assecondano i gusti gay. Anche sotto Natale.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
2285 0
2285 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Hanno scoperto e navigato il mondo, ma ora i portoghesi stanno scoprendo se stessi.
Al di là di tutto, possiamo dire che Lisbona è probabilmente la risposta europea a Casablanca. Un miscuglio della vicina Africa, una punta di Asia dalle antiche vie commerciali, una dose della ex-terra di conquista del Sud-America, e uno spruzzo di machismo latino dall’Europa. Aggiungete una traccia selvaggia di invasione islamica, imperialismo cristiano, famiglie reali in esilio, dittatori di lunga durata e rivoluzione repubblicana, e avrete il risultato.

Contro questo sfondo denso di sapori, la scena gay ammicca dai maestosi e bellissimi quartieri Principe Real e Bairro Alto, sul cuore della Baixa di Lisbona. Le strade dell’antico quartiere gay sono strette, in salita, dalle trame fitte, e disegnate con muri piastrellati e un insieme di bar, ristoranti, negozi e abitazioni.
Lisbona si caratterizza inoltre sempre più come meta del turismo gay, anche invernale: il sindaco della città ha poco tempo fa “benedetto” con una introduzione anche la locale guida gay, e le attività espressamente dedicate alla clientela omosessuale si moltiplicano. D’inverno, poi, è possibile passare una indimenticabile vacanza portoghese spendendo davvero poco: la vita a Lisbona è davvero poco cara, e per viaggio e soggiorno esistono proposte, come quelle di OutTravel, decisamente economiche. La prima e più grande agenzia gay d’Italia propone Natale e Capodanno a Lisbona con soggiorno in hotel esclusivamente gay, in pacchetto voli + 3 notti hotel in solo pernottamento, a partire da 440 euro. Il tutto con sistemazione in un hotel gay nel centro storico di Lisbona, in una caratteristica strada famosa per essere stata l’ultima residenza di Fernando Pessoa. L’hotel ha 20 camere di vario standard, sia con bagno privato che con bagno condiviso, ed è situato al centro della vivace scena gay cittadina.
Un posto ideale da dove affrontare le notti di Lisbona, famose per i ritmi decisamente mediterranei. Non andrete a cena prima delle nove di sera, entrerete nel primo bar ben dopo mezzanotte, e ogni club sarà quasi vuoto fino all’ora più buia delle tre del mattino. Le lenzuola non verranno stropicciate finché non sarà giorno fatto.
Ben pochi caffè o ristoranti in questi quartieri delle regine sdegneranno una banconota gay ben sventolata… E qui potrete tranquillamente fare fuori qualche bel pesce appena uscito dal mare per mantenervi a galle per la notte. E poi?
Molti sono i bar e clubs nel centro di Lisbona con una clientela mista, ma con un agguerrito contingente gay. Se invece volete affilarvi le unghie in qualche bar per soli uomini, potete dare uno sguardo al vibrante Água no Bico (170 Rua de São Marçal, Tel: 00 351 21 3472830), al più basico Bar 106 (106 Rua de São Marçal, Tel: 00 351 21 3427373), al tosto Max (15 Rua de São Marçal, Tel: 00 351 21 395 2726) o al più vecchio Satyros (6/8 Calçada da Patriarcal, Tel: 00 351 21 3421525).

I club per soli uomini o con una netta maggioranza gay includono il rilassante Finalmente (38 Rua da Palmeira, Tel: 00 351 21 3479923), l’affabile Bric-à-Bar (82/84 Rua Cecílio de Sousa, Tel: 00 351 21 3428971) e il sexy e arrapante Trumps (104B Rua da Imprensa Nacional, Tel: 00 351 21 3971059).
Ne volete ancora? Le aree di cruising includono il limite est del Parco Edoardo VII, in cui però abbonda pericolosamente la droga, e i tratti erbosi tra le corsie del più sicuro Campo Grande, che merita il suo nome, la più grande arteria del nord della città.
Fremete ancora? Allora, la migliore sauna maschile della città è probabilmente la spaziosa, giovanile Viriato (4B Rua Telhal, 00 351 21 3429436) dove potete farvi una sudataccia e svaporarvi un po’ circondati da vasche piene di tartarughe.
Non siamo stati abbastanza coniugati al femminile? Per le donne, la vita lesbica di Lisbona parte al Mania’s Bar (127 Rua do Século, Tel: 00 351 21 3424002) e termina al Memorial club (42A Rua Gustavo Matos Sequeiro, Tel: 00 351 21 3968891) oppure al Finalmente insieme con i ragazzi.

Uff! Con queste notti lunghe, tirate fino a tardi, renderete piuttosto corti i vostri giorni… Ma anche quelli vale la pena di goderveli.
Vagabondate attraverso il miscuglio speziato, colorato, tropicale di verdi palme e piastrelle di terracotta, appollaiatevi sulle tondeggianti colline intorno a uno dei più grandi porti naturali del mondo. Le strade strette e ventilate e l’aria calda fanno sì che la vita diurna di Lisbona vi soddisfi pienamente esattamente come quella notturna, e che sia ugualmente favorevole per una appassionante storia d’amore gay.
Lisbona è un miscuglio naturale, esotico di culture che includono anche la varietà gay, è un luogo di esploratori, che attende di essere esplorato.
Per ulteriori informazioni, incluso l’annuale Gay Pride di Lisbona di fine giugno, visita il sito www.ilga-portugal.org, in portoghese e inglese.
Per informazioni relative a pacchetti per Lisbona, contatta l’agenzia www.outtravel.it all’indirizzo outtravel@gay.it.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...