LONDRA DA SBALLO

di

Panoramica sugli appuntamenti di fine anno nella capitale della trasgressione. Anche se la polizia si scatena contro i locali S/M, fioccano gli appuntamenti ricchi di muscoli, musica e...

1636 0

Avete in mente una città europea più cosmopolita di Londra? Ebbene, quella che da anni ha il primato nella varietà dell’offerta per la comunità gay, e lancia le mode e le tendenze con disinvoltura snob, sta conoscendo un momento di puritanesimo. Alcuni degli appuntamenti più trasgressivi della notte gay londinese attraversano momenti di difficoltà, e la polizia continua a intervenire con ispezioni a sorpresa. Non è tutto: uno dei locali “cult” della comunità leather e s/m sembra destinato alla chiusura. Dopo nove anni di gloriosa attività, senza nessun incidente, la serata del 14 dicembre prossimo potrebbe essere l’ultima per il mitico “Fist”: i reclami di alcuni vicini hanno mobilitato polizia e alcuni zelanti consiglieri di quartiere, che hanno chiesto di apporre i sigilli al locale. Quindi, le leather queen che desiderano assistere a spettacolini piuttosto spinti dove il sesso te lo sbattono in faccia, accorano alla serata di chiusura del 14. Dopo, rischieranno di restare a bocca asciutta.

Momenti difficili anche per l’atro locale “hard” di Londra, l’Hoist, che al momento non riesce ad ospitare i leggendari Red Hanky Club parties o per lo meno non può garantire nessun tipo di giochino almeno sulla carta. Sempre a causa dei poliziotti troppo all’erta in questo periodo.

Ma se avete programmato di passare le feste di fine anno a Londra, non temete: le occasioni per divertirsi nella capitale della trasgressione non mancano. In una notte può davvero succedere di tutto, e gli eccessi sono tutti a portata di mano, sta a te contenerli… se vuoi!

Per la notte di San Silvestro, ci sono alcuni appuntamenti ormai entrati nella leggenda, che vale la pena di ricordare: primo fra tutti la festa organizzata dal G-A-Y, la discoteca più trendy e ben frequentata della Londra gay. Quest’anno, il G-A-Y’s New Years Eve Party si terrà all’Alexandra Palace, e si preannuncia come un evento colossale: pista di pattinaggio su ghiaccio, zone divertimenti, ospiti d’eccezione tra cui le Sugababes, e soprattutto il solito mix, tipico del G-A-Y, di musica giovane, pop e commerciale. L’ingresso sarà a partire dalle 9 di sera e il prezzo minimo è di 25 £; i biglietti si trovano anche alla discoteca in Compton Street.

Anche l’Universe organizza uno spettacolare evento per l’ultima notte dell’anno: cinque piste da ballo vedranno ben trenta dj alternarsi alla consolle, l’impianto è grandioso, spettacoli di luci laser, area lounge e chill-out, e cinque bar. Dalle 21 alle 8 del mattino, biglietti a partire da 20 £, per informazioni visitate il sito.

Se dopo la notte di San Silvestro avete ancora energie, un appuntamento tradizionale è la festa del DTPM del 1° gennaio al Fabric, una festa che è diventata leggendaria e che quest’anno promette di essere persino migliore del solito. Si parte alle 22 per finire alle 7 del mattino, ingresso da 15 o 20 £; informazioni sul sito.

Per ogni serata, l’offerta di Londra si adatta a tutti i gusti musicali: se vi piacciono gli Abba, Madonna e Kylie, il G-A-Y all’Astoria e l’Heaven offrono serate commerciali per giovani e turisti. Se cercate una clientela di ragazzi muscolosi si potrebbe consigliare una capatina al Crash: atmosfere dark e underground, offre muscoli, sudore e bella musica. L’ambiente è davvero particolare, molto Londra, molto sexy!

Da non perdere anche l’Action, l’ultimo nato, che ogni due settimane offre serate evento con più di mille persone dark room compresa. Per chi vuole glamour e tendenza non possiamo dimenticare il Salvation la prima domenica di ogni mese, il Fiction di venerdi e il DTPM ogni domenica sera con un pubblico misto. Per gli amanti degli after hour il Trade rimane il mitico locale dell’hard house, mentre la nuova realtà funky è al Colosseum aperto tutti i sabati, le domeniche e i lunedì mattina dalle 4.30 alle 10 (incredibile ma vero!).

Leggi   A very english scandal: Hugh Grant nei panni (veri) di un politico gay

Insomma se vi piace ballare, sballare e rimorchiare Londra non ha rivali!

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...