MAROCCO, BELLEZZA E MISTERO

di

Una terra in cui nessuno si definirebbe "gay", ma dove ci sono "le donne per il matrimonio, i ragazzi per l'amore".

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
5963 0
5963 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Parla della tua esperienza nel forum Speciale Vacanze 2001

Terra misteriosa ed esotica, regno di contrasti e bellezza: le maestose cime innevate delle catene dell’Atlante, la mistica Marrakesh e le foreste di cedri. Carovane di cammelli attraversano le sabbie dorate del Sahara e verdi oasi lussureggianti si aprono ai viandanti. Le città imperiali mantengono l’aspetto che avevano centinaia di anni fa, come se il tempo non le avesse toccate e i mercati diffondono colori e profumi di spezie afrodisiache.

La cultura islamica vieta l’omosessualità (come i rapporti sessuali tra uomo e donna prima del matrimonio) ma una certa ambiguità sessuale è diffusa in tutta l’area musulmana, e regna un clima di silenziosa tolleranza: "le donne per il matrimonio, i ragazzi per l’amore", recita un antico proverbio marocchino. Oggi questo stile di vita praticamente da antica Grecia continua ad esistere ma molto sommessamente: si vedono spesso per strada uomini che si tengono per mano e tradizionalmente si scambiano baci in varie occasioni ma i turisti vanno avvisati del fatto che in Marocco non esiste nulla del tipo essere "out". Molti uomini hanno avuto rapporti tra di loro ma non si definiranno mai gay, né si sentiranno a loro agio con quel termine.

Comunque le cose cambiano anche in Marocco e in città come Marrakech o Casablanca un discreto numero di gay ha iniziato ad organizzarsi in gruppi di incontro, anche se purtroppo non dovete aspettarvi di trovare una qualsiasi forma di "vita gay" tipo locali, hotel, ristoranti o bar o club. La vita gay ha luogo dietro le porte delle residenze private: saune, cafè e club sono luoghi per incontri discreti, ma non è mai mostrata in pubblico una condotta sessuale. Per quanto riguarda le lingue si parlano l’arabo e il francese.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...