NAPOLI: PARTONO LE IMPRESE GAY

di

Imprenditori gay napoletani alla conquista del Sud.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Se il sud imprenditoriale si risveglia, i gay non sono da meno! Due belle e recentissime iniziative di imprenditoria gay stanno ravvivando la vita napoletana, grazie al coraggio e alla voglia di fare di qualche ragazzo omosessuale. Stiamo parlando di Diego, che ha aperto Enolagay, un centro di servizi turistici specializzato per la clientela gay ("ma non solo " tiene a precisare Diego) e della libreria Mercurio che Michele ha aperto pochi giorni fa. Sono due realtà diverse, nate con esigenze e spirito diversi, ma accomunate dal desiderio di dare alla comunità gay e lesbica napoletana e del sud in generale nuove occasioni per vivere più serenamente la propria condizione.

Diego, titolare della agenzia viaggi Enolagay, è un giovanissimo napoletano di 23 anni, che nel novembre scorso ha deciso, con l’aiuto di un amico di rispondere alle difficoltà che i gay trovano nel viaggiare, a partire dalla richiesta della camera matrimoniale, o alla scelta di posti particolari. "Così ho pensato a un centro di servizi turistici, più che un’agenzia: cioè un posto dove non solo si ha l’opportunità di comprare un viaggio, ma anche la possibilità di trovare tutte le informazioni su quelli che sono i luoghi gay, sul dove è il posto più accogliente, ecc. Noi diamo tutte le informazioni turistiche prelevate direttamente dall’ente di promozione turistica locale".

E’ la prima iniziativa di questo tipo a Napoli e nel mezzogiorno?

A Napoli credo proprio di sì, nel sud credo di sì, ma non mi sono interessato tanto… Sai, preferisco occuparmi della qualità del servizio che offro…

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...