NEW YORK, ISTRUZIONI PER L’USO

di

State pianificando un viaggetto nella Grande Mela? Ecco gli eventi più importanti dei prossimi 2 mesi nella capitale gay d'America, tra il Gay and lesbian Music Award e...

593 0

Se state pianificando un viaggio nella Grande Mela, i prossimi due mesi sono ricchi di eventi da non perdere. Ecco una piccola giuda alle maggiori iniziative sotto il segno dell’Arcobaleno.

Il 24 di Aprile avrà luogo il quarto “Gay e Lesbian Music Award” al Manhattan Center Tel. (212) . Fra I premiati più conosciuti del cosidetto GLAMA ci sono George Michael, Ani Di Franco, Melissa Etheridge, k.d. Lang. Quest’anno sono state introdotte nuove categorie fra cui: musica country, canzone dell’anno, produttore dell’anno, DJ dell’anno, miglior musica originale per film o spettacolo teatrale, miglior giornalista musicale o critico e migliore conduttore radio. Per ulteriori informazioni è possibile visitare

Il 6 Aprile al teatro di Broadway “Virginia Theatre” si inaugura il nuovo musical “The Wild Party” (Il party selvaggio) basato sulla poesia omonima scritta nel 1928 da Joseph Moncure March. Lo spettacolo è scritto e diretto da Michael John La Chiusa ed il già vincitore di due Tony Awards George C. Wolfe. Fra gli interpreti principali la candidata all’oscar Toni Collette, Eartha Kitt e Mandy Patinkin. Lo spettacolo racconta una notte di follie e bevute nella New York-jazz deli anni’20. Per maggiori informazioni si può visitare il sito omonimo www.thewildparty.com

Ma prima di spettacoli e teatri, è d’obbligo fare un salto nei nuovi locali di New York, per fare shopping, incontrare gente, o trascorrere una serata intima nel ristorante più trendy.

LESHKO’S COFFEE SHOP: (East Village) 111 Avenue A, Tel. (212) 777 2111

“Lui si vestirebbe solo da Gucci e a me piace il compensato!” queste sono le parole di Bob Pontarelli quando parla di se’ e del suo partner, Stephen Heigton. Per fortuna entrambe le cose sono importanti se stai per aprire un locale a New York in questi giorni. Stephen e Bob avevano già collaborato all’apertura di altri due locali famosi di New York, “Crowbar” e “Barracuda”. “Volevamo aprire un ristorante insieme da circa due anni”, racconta Pontarelli, “così abbiamo deciso di rinnovare il “Leshko’s Coffee Shop” un locale che ha circa cinquanta anni e che negli ultimi anni era stato trascurato dai vari proprietari”. L’atmosfera è accogliente e familiare, e l’arredamento è una raffinata combinazione di design futuristico e pezzi anni’50 come sedie originali di Saarinen e lampade di Paulsen. Lo chef di “Leshko’s Coffee Shop” è Bruce Barnes, già chef di “Universal grill” e “Harvest”, due noti ristoranti di Manhattan. Il cibo è un’ottima variante di “comfort food” americano.

HALCYON: (Brooklyn) 227 Smith Street, (fra Butler e Douglas Street), Brooklyn, Tel. (718) 260 9299

Halcyon è un altro di quei locali originali dove puoi “compare il tavolino al quale stai mangiando”, sulla scia del famossissimo Caffé del negozio ABC Carpet & Home di Manhattan, l’unica differenza è che si trova a Brooklyn. Il locale è stato inaugurato a settembre dai cugini Stephen e Shawn Schwartz (che prima lavoravano nel mondo della musica) e dal socio Ben Wild. Halcyon è un coffee bar, un negozio di musica e di arredamento allo stesso tempo. Una volta al mese viene organizzato un party after-hours e il venerdì sera c’è sempre musica con il DJ. L’arredamento venduto ad Halcyon spazia dalle lampade della Majestics ai divani a sezioni anni ’50. Chiaramente la combinazione caffe’/negozio di arredamento non è facile, “Se vendi un tavolo devi subito correre a cercarne un altro” commenta Ben Wild.

AUTO: (fra West Village e Chelsea) 805 Washington Street, tel. (212) 229 2292

Tutti quelli che sono stanchi degli oggetti e dell’abbigliamento di massa troveranno un pezzo di paradiso nel quartiere emergente di New York e tutto da scoprire del Meatpacking District. Ad “Auto” si può comprare sia al dettaglio che all’ingrosso, dal momento che il negozio rappresenta sette diverse linee di prodotti. State cercando un cappellino di angora che non abbi il marchio “Gap”? oppure una copertina all’uncinetto per il vostro libro preferito o un pncho? “Auto” ha questi articoli insieme ad altri accuratamente realizzati a mano come capi in pelle, portafogli e borse della stilista emergente Elizabeth Powell, oggetti in vetro dell’artista John Pomp, ceramiche di Teresa Chang, cuscini realizzati da Mark Rose e capi di angora e di lana di Hoyt & Bond.i prezzi variano e possono accontentare tutti I portafogli, si parte infatti dai $ 6 per alcuni oggetti in ceramica, fino ad arrivare a $ 600 per le maglie in cachemere. I padroni di “Auto” Stephanie Pesakoff, Renata Bokalo e Roman Luba hanno scelto il Meatpacking District per la sua vicinanza al centro fieristico del Javits Center e al Garment District (il quartiere dell’industria tessile). I tre soci sperano di creare qualcosa di diverso sostenendo stilisti giovani ed emergenti e la loro filosofia di prodotto e integrità.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...