PRAGA, LA CITTA’ DEI BELLI

di

L'incredibile scena gay della capitale ceca. In piena effervescenza. Basti pensare che in un paio d'anni il numero di locali gay si è quadruplicato.

19970 0

Sicuramente molti di noi avrebbero voluto almeno per una volta essere protagonisti di una favola (ovviamente alcuni come Cappuccetto Rosso o Biancaneve e altri come Lupo o Matrigna) e per esaudire, almeno in parte, questo desiderio c’è la possibilità di visitare uno scenario fiabesco: Praga, una delle città piú belle del mondo.

Passeggiare la sera lungo le rive della Vltava, osservando il sole che tramonta dietro il Castello e la cattedrale di S. Vito che troneggiano sulla fortezza di Hradcany, è una immagine degna di un lieto fine disneyano.

Il bello è che a Praga i protagonisti del "..e vissero per sempre felici e contenti" possono tranquillamente essere due gay: la capitale ceca non solo è indubbiamente la città del Est europeo piú aperta e tollerante (la discriminazione a causa dell’orientamento sessuale è penalizzata dal 1990 e l’età del consenso è fissata ai 15 anni), ma offre addirittura una scena gay in piena effervescenza. Come esempio, basti pensare che in un paio d’anni il numero di locali gay si è quadruplicato!

Sopravvivono i ritrovi storici come il bar DRAKE’S in cui i ricchi, all’epoca, turisti occidentali erano gli unici che potevano pagare il biglietto d’entrata per assistere ai suoi famosi strip o il TOM’S BAR che rimane ancora quello piú frequentato dai praghesi.

Oggi la scelta è notevolmente aumentata e valga per tutti il cartello che all’ingresso del FRIENDS, uno dei nuovi bar, dice: "Se sei disposto ad accettare gli altri quale sia la loro età, genere, orientamento sessuale o razza sentiti libero di fare nuovi amici".

Ci si puó sedere a chiaccherare sui comodi sofá del CALIGULA, assistere agli show en travesti o di sesso dal vivo nell’affollatissimo PINOCCHIO o mangiare nel simpaticissimo ristorante ARCO. In ogni caso si rimarrà stupiti dalla gentilezza e disponibilità di quanti lavorano in questi locali e che rispecchia la diffusa amabilità ceca.

Per vivere peró l’atmosfera incantata di Praga, non si puó rimanere a lungo dentro un locale. Fuori, nelle strette vie del centro medievale di Mala Strana, sul sontuoso ponte Karol Most, di fronte all’austera cattedrale gotica si puó godere delle sensazioni che hanno da sempre attirato nella capitale ceca gli artisti di tutta Europa (a parte quelli come Kafka o Kundera che qui ci sono nati) e tra questi un tale di nome Wolfang Amadeus Mozart.

Per gli amanti della lirica è quindi obbligatorio assitere al Don Giovanni nel teatro Stavoske Divaklo, qui dove fu messo in scena per la prima volta.

Chi ama altri tipi di musica non deve perdersi invece le imitazioni degli Aqua o di Whitney Houston al U STRELCE o le feste del GEJZEER, la piú grande discoteca gay della città vero e proprio punto d’incontro della notte praghese.

Per chi preferisce un ambiente piú rude, accanto al SAM, il piú antico bar leather della città in cui è possibile tra l’altra affittare una "mise" adatta al locale, c’è l’ALCATRAZ in cui il primo e il terzo sabato del mese si organizzano parties "naked & underware" o il TUNEL dove il codice di vestiario non è troppo rigido.

Dopo le scorribande notturne è di nuovo il momento di respirare la magia della città: prendere un caffé o una birra Budvar, la bevanda nazionale che è la autentica Budweiser originale, nella piazza San Venceslao, in cui spicca l’Hotel Europa, capolavoro dell’Art Nouveau o visitare il Municipio Vecchio e la Galleria Nazionale.

Per rilassarsi durante il pomeriggio, accanto alle saune gay di stile occidentale come la centrale DAVID o la BABYLONIA, vale la pena fare una puntata al Plavecký Stadion Podoli. Si tratta di un bagno pubblico frequentato dai praghesi autentici, uomini e donne, tipico delle grandi città dell’Est Europa, in cui è comunque possibile fare incontri molto interessanti.

Del resto se Praga è una città da favola, è evidente che sia anche il posto adatto per incontrare il principe azzurro: se lo cercate alto, biondo e con gli occhi azzurri preparate subito le valigie, forse il "C’era una volta …" non aspetta che voi!

Consulta le offerte di Out Travel per week-end a Praga a partire da L. 675.000!

di Silvio Ajmone

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...