PROTAGONISTI DEL MARDÌ GRAS

di

Hanno incantato il pubblico del Gay Pride della Versilia. Maria Pia, Paolo Meneguzzi, Dolcenera e l'intramontabile Dee Dee Jackson si confessano a Gay.it.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1441 0

TORRE DEL LAGO (Lu) – Durante la kermesse versiliese siamo andati ad incontrare gli artisti che hanno, con la loro musica e la loro partecipazione, contribuito al grande successo della manifestazione. Nel backstage del palco siamo riusciti a carpire le loro impressioni a caldo, facendosi largo tra i tacchi e le piume delle drag queen di Gran Canaria e schivando il paziente ed infaticabile Fabio Canino, presentatore delle serate che correva su e giù dal palco (magari ha perso così anche qualche chiletto!).

Appena scesa dal palco con i SuperZoo ecco Maria Pia:

Ciao Maria Pia, sei contenta?

Contentissima, c’è tutta gente allegra, è bellissimo. È la prima volta che partecipo ad una manifestazione del genere.

Vuoi dire qualcosa per tutte la persone che ti leggeranno su gay.it?

Io veramente mi trovo benissimo. Ti racconto solo che abito a Milano, da dopo l’esperienza di Sanremo, ed ho solo amici gay ed esco solo con loro.

Sarà difficile allora trovare un fidanzato…

Sì è vero (ride), però mi trovo bene, il mio migliore amico è gay.

Come è nato in te il desiderio di cantare?

Fin da quando avevo 8 anni. Pensa facevo le preghiere dicendo “Gesù ti prego fammi diventare una cantante!” Poi, nonostante i miei genitori mi scoraggiassero, un giorno ho lasciato tutto, la mia città, il lavoro, il fidanzato, gli amici. Ho tagliato i miei capelli, li ho fatti viola e da allora ho detto io ci devo provare perché è il mio sogno. Devi farti un gran culo, ma se ami questo lavoro, non senti la fatica.

Un consiglio a chi ha questo sogno come te?

Insistere di fronte alle difficoltà e, come si dice dalle mie parti: “Avere la capa tosta!”

Ecco che riesco ad incontrare Paolo Meneguzzi:

Ciao Paolo, due parole sulla tua partecipazione al Friendly Versilia?

Vedremo, ancora non sono salito sul palco e non so quello che sarà! Spero che mi porti bene come l’anno scorso.

Il tuo ultimo singolo, “Vero Falso” sta andando molto bene. Sull’onda di questo successo, quali sono i tuoi progetti futuri?

Il 19 settembre esce il mio album con dodici pezzi inediti. In più ci sarà il remix di “Vero falso” e di “In nome dell’amore“. Non mi aspetto niente, spero solo che le persone apprezzino quello che sto facendo. Il mio sacrificio è lavorare tantissimo per la musica e dare tutto per questo lavoro.

Tu sei spesso a Gay Tv e non è la prima volta che partecipi a manifestazioni come queste, pensi si possa parlare di pubblico gay, che ci sia una differenza di gusti e di approcciarsi alla musica rispetto al pubblico etero?

Il pubblico gay è molto interessante, noi artisti sappiamo che i gay sono affezionati alla musica e ciò è bello. Perciò sono felice di essere qui stasera.

C’è qualcosa che vuoi aggiungere per il pubblico gay di stasera e per gay.it?

Su gay.it ci sono stato ed è un sito molto bello. Spero che Gay.it promuova sempre grande musica e la musica vera. Ed anche che questa serata mi porti tanta fortuna.

Anche Cristina Bugatti, leader degli Star Music, è contentissima:

Ciao Cristina, un commento a caldo.

Leggi   La diversità sessuale protagonista del BFI Flare Film Festival

Mi fa molto piacere vedere che una città si evolve, accoglie le mamme, i papà, i bambini, i gay, le lesbiche, i trans, insomma tutti insieme, amici. E questo dimostra che la convivenza tra persone che la pensano in maniera diversa, dal punto di vista politico, sessuale ecc, è possibile e piacevole. Io infatti canto con un ragazzo e una ragazza e la nostra immagine parla chiaro a livello di integrazione, in tutti i sensi. Anche per quanto riguarda la religione, se c’è un’entità superiore è uguale per tutti, che si chiami in un modo o in un altro, i principi non cambiano. Trattare bene il prossimo è il principio unico dell’essere umano.

Chi è Cristina nella vita di tutti i giorni?

È una persona che ha molte sfaccettature, ma sia nella vita privata, sia sul palco, i miei principi e la mia morale non cambiano. Sono una persona che ama il mondo e che vorrebbe essere amata dal mondo sempre più perché credo che la mia felicità sia quella degli altri e viceversa, vivere in un mondo di infelici, anche da privilegiata, non mi renderebbe felice.

Il suo 45 giri. “Meteor man” è stato uno dei preferiti della mia adolescenza. Incontrando la mitica Dee Dee Jackson mi sembra di tornare ragazzino:

Ciao, come va?

Tutto molto bene. È bellissimo, c’è una gran bella energia a questa festa e una gran voglia di divertirsi. Io la trovo una manifestazione normale, nel senso che non trovo i gay anormali! Guardali, sono bellissimi. I gay sono sempre stati il mio pubblico preferito!

Cosa hai fatto in questi anni che sei stata lontana dalle scene?

Ho una casa discografica e produco musica house, trance e di tendenza. La DD Records. Facciamo poche cose ma di qualità. Il nuovo singolo che ho presentato stasera, è una chicca, non è ancora finito, va ancora arrangiato ed uscirà ad ottobre. Io sono comunque un musicista più che una donna di spettacolo. Auguro a voi tutto il meglio ed ho deciso, se possibile, di fare un link del mio sito e della mia casa discografica su gay.it.

Per finire, Dolcenera, grande protagonista del Mardì gras e delle serate del Mamamia.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...