QUEER, NON SOLO LIBRERIA

di

Henry Olsen racconta la nuova libreria gay nata a Roma, la seconda della città. Libri, riviste e video, ma anche T-shirts contro l'omofobia, gadgets e oggetti da regalo....

2112 0

Maggio all’insegna delle aperture e dei trasferimenti per le librerie italiane specializzate in testi a tematica omosessuale. Mentre a Milano la storica

Da circa sei mesi Henry cercava di realizzare un sogno: creare uno spazio di confronto, di dialogo tra le persone e nello stesso tempo offrire cultura, aperto a tutti gay e lesbiche e perché no eterosessuali. Questa avventura-scommessa, dopo varie ricerche in alcune città italiane e europee, si è concretizzata qui a Roma. Lo abbiamo quindi incontrato.

faticava a capire chi fosse, e non aveva grandi esperienze alle spalle. Un mondo di sentimenti, tante volte non espressi, solo pensati, di ricerca di sé. Un libro che sicuramente mi ha segnato”.

Per finire consigliaci dei romanzi da portare con noi in valigia per le vacanze.

“Due titoli recenti. ‘Crocodilia’ di Philip Ridley e ‘Funny Boy’ dello stesso autore de ‘I Giardini di Ceylon’. E tre sempreverdi: ‘Oggi Sposi’ di J. Keenon; ‘Il matrimonio di Maria’ di Campo; e l’irresistibile ‘Generations of love’ di M. Bianchi”.

Lasciamo Henry al suo lavoro sicuri che per il mondo glbt romano il cammino verso una maggiore visibilità e integrazione passerà sicuramente per avventure-scommesse come quella di Queer.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...