VACANZE E CULTURA GAY

di

A Torre del Lago, in Versilia, l'estate gay è fatta anche di dibattiti pubblici e discussioni aperte sulla realtà gay. Con ospiti illustri. Ecco il programma.

888 0

TORRE DEL LAGO – Di ritorno dalla spiaggia, tra un cocktail e una chiacchiera, a Torre del Lago nella settimana del Mardi Gras, si può anche assistere a qualche dibattito, condotto con simpatia e curiosità, sulla vita e la cultura gay. A proporli è appunto il programma del Friendly Versilia Mardi Gras, curato da Arcigay Pride di Pisa con la collaborazione di Gay.it, che dal 14 al 18 agosto occuperà tutte le serate gay/lesbiche torrelaghesi (clicca qui per il programma completo).

Ma veniamo ai dibattiti, che si svolgeranno tutti alle 21,30 presso lo spazio debitamente approntato da Arcigay, sulla marina di Torre: si parte giovedì 15 con "Omorevole collega" (nessun errore di ortografia: è proprio "oMorevole"…). Delia Vaccarello (foto), giornalista dell’Unità, intervista l’on. Franco Grillini, presidente nazionale onorario di Arcigay e deputato Ds, autore di proposte di legge contro la discriminazione per orientamento sessuale e sulle unioni gay. Il dibattito sarà un’occasione per fare il punto su quanto si sta facendo per gli omosessuali nel Parlamento italiano, che per la prima volta, in questa legislatura, ospita ben tre gay dichiarati.

Di "Omocidi" si parlerà venerdì 16, in occasione della presentazione del libro di Andrea Pini, "Omocidi. Gli omosessuali uccisi in Italia", ed. Stampa Alternativa. Il libro contiene una analisi dettagliata e inquietante dei delitti con vittime gay che si sono verificati negli ultimi anni nel nostro paese, e con l’autore si ripercorreranno alcune delle vicende che hanno insanguinato la nostra comunità, alcune che sono state sotto i riflettori della cronaca, come l’omicidio Pasolini, e altre meno note ma non meno raccapriccianti.

Sabato 17, dibattito a "luci rosse" su "Case chiuse e libertà individuali", in cui si discuterà della bozza di legge presentata dalla Casa delle Libertà sulla prostituzione. Interverranno Regina, del MIT Toscana, Pia Covre, Presidente del Movimento per i Diritti delle Prostitute, Cristina Boncompagni, assessore al Comune di Viareggio, e Franco Grillini (foto), presidente nazionale onorario di Arcigay.

Il ciclo dei dibattiti si chiude domenica 18, con "Orgoglio e visibilità: da Padova a Bari", una analisi sul significato e l’importanza delle manifestazioni del Gay Pride di quest’anno a Padova e del prossimo anno a Bari. Il dibattito, cui parteciperanno Alessandro Zan (foto), presidente Arcigay Padova, e Michele Bellomo, presidente Arcigay Bari, sarà anche occasione per presentare il Gay Pride 2003 che si svolgerà il prossimo giugno appunto a Bari, e che ha già provocato non poche polemiche nel capoluogo pugliese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...