VIVERE LA NOTTE

di

Le notti brave della settimana milanese: tutti i locali, i bar e i discopub. Con una divagazione pomeridiana, in città o verso Cremona, per i gay tea dance…

1027 0

Dove corre la notte milanese? La risposta è… in milioni di direzioni! Per sfortuna, (o fortuna?), è impossibile definire un percorso ideale nella notte della città, dato che non tutti amano le stesse persone, gli stessi luoghi e la stessa musica. Detto questo passiamo ora in rassegna le varie tappe possibili del divertimento nella city.

dall’atmosfera accogliente e simpatica, inoltre è consigliato il Caffè Cuore: ampio ma intimo, con ottimi beveraggi.

Ok, abbiamo bevuto, socializzato e adesso? E’ ora di ballare!

Le notti brave dei ballerini milanesi si aprono alla grande il mercoledì con il bar Partiqular del Q di via Padova, un’atmosfera elettrica e innovativa in un ambiente overground che offre i ritmi più coinvolgenti, un obbligo per chi fa tendenza sopra le masse. La settimana continua al giovedì con la one-night disco MEN2MEN del Killer Plastic, da sempre un punto fisso nella notte gay della città.

Il venerdì e il sabato offrono una maggiore varietà di locali e occasioni. Il più popolare e frequentato di tutti sembra essere lo One Way di Sesto San Giovanni, pienissimo soprattutto al sabato notte. Per chi invece resta in centro c’è sempre il classico Segreta, forse un po’ in fase di pausa rispetto al trend dei primi tempi, ma sempre pieno e ben frequentato.

Infine, per concludere in bellezza la settimana, la domenica ci offre due interessanti GTD (gay tea dance): il primo, più trendy e giovane (per non dire giovanissimo), al Gasoline mentre l’Oca dipinta, a Spino d’Adda in provincia di Cremona, offre un appetitoso brunch e un rilassante pomeriggio con musica classica sotto un fresco porticato, seguito da danze scatenate.

Il lunedì e il martedì li passerete a letto esausti, distrutti dai vostri gay-bagordi.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...