ABUSI SESSUALI

di

Come parlare delle violenze subite da piccolo?

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Ciao Leo, sono un ragazzo di 21 anni, la mia vita è tristissima non so ancora oggi come faccio andare avanti. Io da quando ero piccolo mi piaceva giocare con le amichette giocando con le bambole con le barbie a mamma e figlia tutti i giochi delle bambine, mi ricordo che chiedevo ai mei genitori per Natale una bambola, mi fu regalata questa bambola contro la voglia di mio padre.

Alcune volte mi piaceva vestirmi da donna con i tacchi, un pochino di rossetto e con la gonna di mia madre tutto lo facevo quando stavo momentaneamente solo in casa. All’età di 5 anni nel periodo estivo subii un abuso sessuale da un mio cugino di 25 anni e da lì non ho capito più nulla, anzi era una cosa che mi piaceva, "forse ero piccolo ma non capivo cosa mi stesse succendo"; da lì subii da altri cugini un pochino più grandi di me delle molestie sessuali contro la mia volontà ma siccome erano più di 2 mi mantenevano quindi abusavano su di me questo per alcuni anni della mia infanzia come mi vedevano mi venivano incontro con la scusa di giocare e mi portavano in posti sperduti e lì mi molestavano.

Io ti parlo nel vero senso della parola non ho detto nulla di quello che mi succedeva ai mei genitori perchè avevo vergogna di dirglielo. Sempre dai parenti serpenti ho ricevuto delle molestie: figurati mio cugino che aveva 30 e io ne avevo 10, un giorno stavamo io e lui in casa e mi rinchiuse nella camera sua e abusò su di me. Io ho portato questo dolore dentro di me per 10 anni, solamente 2 anni fa ho trovato il coraggio di parlare perchè mi sento diverso, in quanto mi piacciono gli uomini e le ragazze le vedo come amiche, io se guardo una ragazza la guardo per invidia perchè vorrei essere come lei.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...