BANCHETTO DI NOZZE

di

Una ricetta dal famoso film di Ang Lee: durante il "banchetto di nozze" assistiamo ad un tripudio di piatti tipici della cucina cinese fra cui il beneaugurante pesce...

547 0

Way Tung, figlio di una ricca famiglia taiwanese vive a New York col suo compagno di vita Simon, occultando alla sua famiglia la sua omosessualità.

La mamma di Way desidera ardentemente accasare il figlio per avere un nipote e per questo motivo frequenta il Club degli scapoli dove riesce finalmente a trovare l’anima gemella per il suo Way e, per convincerlo sulla scelta fatta, continua a mandargli delle cassette dove gli spiega tutte le qualità di questa ragazza. Simon stufo di questa situazione, ha una idea brillante: accasare Way Tung con Wei Wei una pittrice che abita nel loro stesso palazzo e che ha urgente bisogno di ricevere il permesso di residenza americano. I genitori, perplessi ma felici, assistono alle nozze offrendo agli sposi un sontuosissimo banchetto, ignari della tempesta che si avvicina.

Infatti la storia si complica quando Wei Wei rimane incinta, provocando una grave crisi fra Way Tung e Simon…

Lavate bene il pesce, togliete le sue interiora, squamatelo, risciacquatelo di nuovo e asciugatelo bene. In acqua tiepida fate rinvenire poi i funghi e tagliateli in striscioline sottili. Fate la stessa cosa con 3 fettine zenzero ed il prosciutto.

Riempite l’ interno dei pesci con lo zenzero avanzato e adagiateli in una pirofila che li contenga, mettendo sotto la loro testa e la loro coda i porri tagliati a metà. Distribuiteci sopra le striscioline di zenzero, di prosciutto e di funghi e bagnateli con il saké e qualche goccia di olio di sesamo.

Mettete il recipiente col pesce su di un cestello di bambù già pieno di vapore (per fare ciò appoggiatelo su una pentola di acqua bollente). Fate cuocere a fuoco vivo per 15-20 minuti e a cottura ultimata disponete il pesce sul piatto di portata inaffiandolo per ultimo con la salsa di soia.

Per ulteriori ricette potete consultare il sito: www.mangiarebene.com

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...