CALORIE, LA FORMULA PER DIMAGRIRE

di

Come dimagrire? Stando attenti alle calorie. Ma ci sono molte cose da tener presente per non sbagliare i calcoli. Qx vi svela una formula per calcolare quanto e...

698 0

L’organismo umano ha 4 modi di consumare le calorie nel corso di una giornata: il metabolismo basale, il dispendio calorico legato al tipo di lavoro svolto, il dispendio calorico legato all’eventuale attività sportiva.

Il metabolismo basale è quello che consente ad una persona di consumare calorie (di base) anche stando a riposo. Questo processo avviene in modo diverso in ciascun individuo. In linea di massima, vale la regola che maggiore è il peso corporeo, maggiore è il consumo di calorie: tuttavia è bene tener presente che la massa muscolare (massa cosiddetta magra) consuma enormemente di più di quella grassa (tessuto adiposo) In altre parole, chi ha una buona muscolatura ha un consumo calorico (a parità di peso) molto più altro di una persona meno muscolosa. Se si conosce il numero delle calorie assunte con il cibo si può facilemte decidere cosa e quanto mangiare, riuscendo così a tenere sotto controllo la dieta alimentare. Il problema è tuttavia quello di calcolare quanto ‘carburante’ sia necessario nel corso di una giornata. Cioè quante calorie siano da introdurre con gli alimenti per far fronte al dispendio energetico. Esiste una formula (statisticamente parlando) che rappresenta il consumo medio di una persona né grassa né magra. Ovvero il metabolismo basale. Eccola:

Il dispendio calorico legato al proprio lavoro costituisce una variante da considerare: in linea di massima si devono aggiungere al risultato della formula del metabolismo basale le seguenti percentuali:

Il numero delle calorie che ciascun individuo consuma nell’arco di una giornata deve essere bilanciato con il numero delle calorie ingerite attraverso i cibi, se si desidera mantenere il proprio peso costante. Nel caso in cui al contrario si voglia diminuire il proprio peso, sarà necessari agire su uno o entrambi i fronti: introducendo meno calorie e/o consumandone di più attraverso un incremento dell’attività fisica.

Una volta conosciuto, attraverso questa formula, la propria dose di calorie bruciate in un giorno, basta fare il confronto con quelle contenute nei cibi ingeriti (le tabelle basta richiederle a un dietologo o sfogliare una rivista specializzata) e il gioco è fatto.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...