CIAO, ATLETI GAY

di

Parliamo del club che coordina i gruppi sportivi omosex

1024 0

Gay e lesbiche di tutta Italia, lanciatevi nello sport! L’invito arriva dal Comitato Italiano Atleti Omosessuali (CIAO), nato da un anno per coordinare le attività dei vari gruppi che organizzano attività sportive all’interno della comunità omosessuale.

In Italia, infatti, ci sono numerosi associazioni indipendenti che raccolgono omosessuali di entrambi i sessi appassionati di qualche disciplina sportiva. Questa rubrica ha già presentato alcuni di questi gruppi, la cui difficoltà principale è spesso quella di dare visibilità alle proprie attività. Per questo il CIAO si è preso il compito di realizzare occasioni di incontro tra i vari gruppi, e di presentazione dei gruppi agli atleti interessati, aiutando anche le realtà che hanno pochi mezzi a disposizione a partecipare agli appuntamenti organizzati dalle istituzioni internazionali.

Per presentare queste attività, il CIAO invita tutti gli omosessuali interessati, o semplicemente incuriositi, alla festa che il Comitato organizza il 24 febbraio a Milano, presso il Gate Club, di via Valtorta 19 a Milano (zona viale Monza).

Ce ne parla Lucio, uno dei “pezzi grossi” del CIAO, che si è reso disponibile con la consueta simpatia.

Allora, Lucio, cosa ci sarà in questa festa?

La festa è stata pensata per far conoscere i vari gruppi sportivi esistenti e il CIAO. Sarà ad ingresso gratuito e ci saranno spettacoli di travestitismo, balletti ecc, la presentazione dei gruppi sportivi, di che cos’è il Ciao e la presentazione del calendario dell’attività dei gruppi. Poi nel locale c’è un bar, ci sarà un po’ di musica anche se non è una discoteca – a proposito, la tessera Arci è obbligatoria. Ma soprattutto, chiaramente ci saranno molti atleti omosessuali.

Parliamo del CIAO.

E’ nato un anno fa e si propone di coordinare la realtà di gruppi sportivi consolidati ed emergenti. L’obbiettivo principale è di essere presente a livello nazionale, così da poter essere un organismo di riferimento per le assemblee o riunioni europee o mondiali in cui si parla di manifestazioni sportive.

Tant’è vero che per l’organizzazione di Sidney 2002 ci sarà un portavoce del CIAO, che in questo momento sono io. Tra i nostri scopi c’è quello anche di reperire risorse per far partecipare il maggior numero di atleti ai giochi di Sidney 2002, anche atleti singoli che non hanno appoggi. Ovviamente, le attività sportive vere e proprie rimangono ai gruppi singoli, lasciando al Comitato solo le attività di coordinazione.

Quali sono i gruppi che fanno parte del CIAO?

In tutta Italia ci sono al massimo una dozzina di gruppi sportivi omosessuali, e pochi di questi operano a livello nazionale: per questo il CIAO attualmente raccoglie cinque o sei gruppi ma ci allargheremo presto ad altre due o tre realtà. C’è i Gruppi Pesce di Milano, Bologna e Roma che si occupano di nuoto, lo SciG per lo sci, l’Atomo per il tennis, il Gate e l’Aiuara per la pallavolo.

Quali sono i vostri prossimi appuntamenti?

C’è la settimana bianca dello SciG già esaurita da tempo; lo stesso giorno della festa, il 24 febbraio, ci sarà un torneo di pallavolo aperto a tutti, su 10 squadre ce ne saranno quattro o cinque gay. Poi andremo con la squadra di pallavolo ad Hannover i primi di agosto.

E poi ci sarà un appuntamento molto importante la prima settimana di settembre. Organizzeremo il torneo internazionale gay sportivo più importante che ci sia stato in Italia: insieme con il consueto torneo di tennis che si tiene ogni anno in quel periodo, porteremo anche molte squadre estere di pallavolo in Italia, forse anche due squadre americane. Quindi negli stessi giorni ci sarà un torneo per tennisti e uno per pallavolisti, e fra noi e loro saremo circa 300 atleti, più amici e altri. Sicuramente organizzeremo anche una grande festa.

Leggi   La lettera di un papà contro le bambine che giocano a calcio: "Mio figlio ha diritto a una squadra di soli maschi"

Ci sembra di capire che una delle attività preferite dagli atleti omosessuali siano proprio le feste, insomma: dopo lo sforzo dell’incontro agonistico, il divertimento è d’obbligo!

Per info: Lucio 0347.2631440

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...